http://www.cambiamolanostraitalia.org/

mercoledì 29 febbraio 2012

L’Italia che Gioca (1) "SIVinceTutto Superenalotto - Lotto - Superenalotto - WIn For Life"

C’erano una volta…. come giochi a pronostici e di sorte il Lotto (con una sola estrazione la settimana precisamente il sabato), il Totocalcio, il Totip e la Lotteria Italia.
Poi sono arrivati nel corso degli anni successivi, specialmente negli ultimi 20 anni, tutti gli altri giochi di scommesse quali il Totogol, a seguire poi il Superenaolotto, 10 e Lotto, Win For Life, e per ultimo, per il momento (proprio oggi c’è la seconda estrazione per l’anno 2012) del SiVinceTutto Superenalotto.
Quest’ultimo gioco di scommesse del SIVinceTutto Superenalotto, fino all’anno scorso prevedeva un massimo di 4-6 estrazioni annuali, ma che da quest’anno, appunto, le estrazioni per questo gioco saranno con cadenza mensile, ed in genere dovrebbero coincidere con l’ultimo mercoledì del mese. E mi sa che prima o poi…. anche questo gioco diventerà un gioco con estrazione settimanale!!!
Perché questo? Ovvio, gli italiani giocano e giocano sempre di più…… così l’unico vincitore è lo Stato che vede riempirsi le casse tramite questi giochi di scommesse.
Fin quando gli italiani continueranno a buttare soldi con questi giochi di pronostici, lo Stato autorizzerà sempre di più questi “nuovi” mezzi di speculazione ai danni di quei cittadini accaniti al gioco d’azzardo, che rischiano di rovinarsi pur di inseguire la fortuna.
Ma lo Stato si è dimenticato che anche le scommesse ed i giochi di pronostici possono diventare una “droga” per una persona? Perché ci sono persone che non riescono a staccarsi da questo vizio, e se pur tentano e si allontanano per un po’ dal mondo delle scommesse, poi ricadono facilmente di nuovo in tentazione! Perché questi giochi aumentano sempre di più con l’arrivo di altri nuovi, e sono continuamente pubblicizzati su tutti i media, che invitano le persone a tentare la sorte!!!
Spiego adesso, secondo il mio punto di vista, perché i giochi di scommesse possono davvero costituire un serio problema di perdita di denaro.
Prendiamo come esempio il Lotto e il Superenalotto, che come tutti voi sapete per questi giochi all’inizio c’era solo una estrazione settimanale di solito il sabato. Negli anni successivi, soprattutto negli ultimi 20 anni, si è passato a due estrazioni settimanali del mercoledì e del sabato, per poi passare già negli ultimi anni a tre estrazioni settimanali del martedì, giovedì e sabato; e se le estrazioni cadono nei giorni festivi queste vengono posticipate così da mantenere la frequenza delle tre estrazioni settimanali.
Facendo un po’ i conti, supponiamo per esempio che una persona giocava 10 milalire al Lotto a settimana, quando c’era l’unica estrazione del sabato, probabilmente la stessa persona ha continuato a mantenere questa puntata di denaro anche quando si è passato alle due estrazioni settimanali del mercoledì e sabato, giocando per ciascuna estrazione 10 milalire, quindi spendendo un doppio di denaro al gioco del Lotto la settimana.
Non ne parliamo quando si è voluto portare a tre le estrazioni settimanali, perché chi è rimasto accanito al gioco del Lotto, scommettendo e giocando 10 milalire per ogni estrazione, è arrivato a puntare quasi il 600% rispetto quando c’era l’unica estrazione del sabato, questo perché nel frattempo è arrivato l’euro, così che “involontariamente” le puntate sono raddoppiate diventando 10 euro per ogni estrazione, quindi 30 euro settimanali, cioè circa 60 milalire delle vecchie lire, appunto all’incirca il 600%. 
Tutto questo considerando una puntata di 10 euro, ma c’è gente che gioca molto di più ad ogni estrazione, ed abbina al Lotto anche giocate del Superenalotto (per ques’ultimo aprirò un post a parte…), oltre che tentare la fortuna con i vari biglietti dei “gratta e vinci” (dove chi “gratta e vince” di sicuro è lo Stato).                                                                                     
Così che il gioco è fatto…..
Intanto lo Stato e le società autorizzate a questi giochi di pronostici “si lavano le mani” mettendo in guardia il giocatore dal “Gioco Responsabile” invitando a “Giocare il giusto” ma nel contempo ci invogliano a scommettere sempre di più, promettendoti anche rendite a vita come il Win For Life, dove addirittura ci sono  13 estrazioni giornaliere una ogni ora dalle ore 8.00  alle 20.00, così che ci sono persone che giocano continuamente per inseguire la fortuna, mettendosi davanti al terminale aspettando le estrazioni orarie.
Ma lo Stato si rende conto che sta davvero “drogando” le persone? Giocando sulla loro fragilità ed illusione? Perché non mettere un “freno” a tutto questo? Ma pur di fare “cassa” si può arrivare fino a questo punto? E poi in una situazione di crisi come c’è in questo periodo?
I Politici o chi ci governa, dovrebbe pensare sul serio ad amministrare questa nostra Italia, e non portare le persone verso strade senza luce, perché così non si va da nessuna parte e non si risolve nessun problema prendendo denaro in questo “modo”.
Bisogna avere il rispetto per ogni persona e non approfittare delle loro debolezze e delle loro illusioni.
Ci sarebbe ancora molto da dire su questi giochi, e non mancherò di riprendere il discorso in un altro post.
Voi che ne pensate?
Dite la vostra


Per Cambiare la Nostra Italia

Roberto