http://www.cambiamolanostraitalia.org/

sabato 20 aprile 2019

Governo italiano gialloverde destinato a cadere?

Per terminare quanto iniziato nei post precedenti (Governo italiano gialloverde sotto attacco! e Governo italiano gialloverde e dati economici!), ed in particolare come continuazione del secondo post sulle dicerie dei dati economici del governo gialloverde!
Come mai….. lo spread tra BTP italiani e bund tedeschi si mantiene ancora alto……pronto ad esplodere? Chi c’è dietro che influenza tutto questo???
La fiducia è crollata….. le previsioni sono disastrose….. i dati economici quali PIL, deficit, debito pubblico, ecc… “sembrano” negativi… la recessione è alla porta…… ma chi ha interesse ad un fallimento dell’Italia???

Perché si vuole influenzare negativamente gli investitori ed i mercati internazionali a non aver fiducia nel governo italiano gialloverde cercando di screditarlo a tutti i costi per isolarlo a livello europeo ed internazionale?
Così facendo è “logico” che si danneggia il tessuto economico italiano, si condizionano negativamente l’acquisto dei titoli di stato, si scoraggiano gli investitori stranieri  e così via!

In passato questi dati erano influenzati dalla instabilità politica e governi in bilico per l’esistenza di maggioranze esigue, adesso che c’è un governo stabile con maggioranze nette per governare, e con un consenso popolare vicino al 60%, non c’è stabilità economica?

Ma tutto questo è iniziato già dall'insediamento del governo gialloverde M5S-Lega, gli oppositori si sono da subito augurati una brutta fine economica dell’Italia, e non vorrei che “sotto sotto” si è operati o si sta operando per raggiungere tale scopo… e rovesciare il governo?

Speriamo che in questo caso non si verifichi il detto di Giulio Andreotti che “A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”, perché sarebbe gravissimo!

 E poi.... con la scusa di risanare i conti pubblici, si colpiranno e puniranno gli italiani!

Infatti, dalle recenti dichiarazioni di alcuni ex esponenti dei governi passati, Monti, Fornero ma anche la Boschi, dove quest’ultima ha messo già le mani avanti, dicendo che il prossimo governo, augurandosi che sia un governo di centrosinistra, avrà il doloroso obbligo compito di sistemare i conti economici dai danni provocati dal governo gialloverde, ma io direi la “piacevole vendetta” della scusa dei “presunti” danni provocati dal governo M5S-Lega, di imporre nuove tasse ed aumentare qualcuna già esistente, come ripicca e punizione per gli italiani che hanno votato il Movimenti 5 Stelle e la Lega, oltre, alle solite intenzioni, che per i partiti “egoisti” tradizionali non mancano mai, di voler aumentare gli stipendi e vitalizi dei parlamentari come ultima proposta di qualche settimana fa di Zanda un esponente del PD.
Cioè i soldi ci devono essere solo per una parte dei “privilegiati” e non per “tutti” che invece devono soltanto pagare il conto!
Mentre bisognerebbe fare le cose giuste che riguardano la “massa” e non i soliti pochi privilegiati, come d'altronde sta cercando di fare questo governo gialloverde, anche se così si stanno facendo molti nemici di varie lobby, altrimenti si rischia di andare a sbattere contro il muro e non che si cade in un “burrone” a causa di una recessione “pilotata”!                    

Credo che in futuro possa accadere qualcosa del genere, che si farà cadere questo governo italiano gialloverde, cercando di enfatizzare negativamente i dati economici ed i litigi tra M5S e Lega per provocarne una rottura, tramite continuo bombardamento mediatico, che influenzeranno sfavorevolmente i mercati finanziari con risalita in continua dello Spread. 

E poi... c'è da fidarsi della Lega?
Con questo continuo massiccio utilizzo di sondaggi “dubbiosi”(Sondaggi “falsi e ingannevoli”?) che da tempo enunciano un continuo e costante aumento dei consensi della Lega ai danni del M5S, proprio con l’intento di stravolgere le preferenze di voto degli italiani, allo scopo di creare crepe e spaccature tra le due forze di governo, spingendo i leghisti, sia per pressione degli alleati di centro destra che per i pronostici favorevoli di questi sondaggi “ambigui” ed io direi anche ad hoc, a rompere con il M5S, “gasando” e facendo credere davvero alla Lega che nelle prossime elezioni politiche possa raggiungere quelle percentuali “pronosticate” da questi “fantomatici” sondaggi?
Quindi c’è anche il dubbio che questo governo gialloverde possa cadere anche a causa di un tradimento “leghista”?  

Poi ci sono le indagini della magistratura, ma è giusto così, anche se ogni volte sono più accentuate nelle prossimità di elezioni, e le indagini-scoop di testate giornalistiche che il più delle volte non sono imparziali, per screditare forze politiche e chiedere dimissioni di soggetti coinvolti sempre allo scopo di far cadere un governo.
Se ogni volta si chiedono le dimissioni di qualcuno per sfiduciare un governo, non c'è ne usciamo più… ed è inutile votare…. Quindi diamo il "potere di scelta" di scegliere i nostri governanti direttamente a chi detiene i canali attivi di comunicazione, visto che ormai i "normali" cittadini devono essere e rimanere soggetti passivi costretti solo a subire.
Tutti questi fattori insieme allo scopo di far cadere un governo “antipatico”?

Ed una volta che questo governo gialloverde sarà caduto, con la ridicola falsa scusa di dover sistemare i danni economici provocati da M5S e Lega, non si andrà subito alle elezioni politiche, ma si ricorrerà ad un governo tecnico non eletto dal popolo italiano, a cui si affiderà “falsamente il lavoro sporco” di risanare i conti pubblici mettendo ancora una volta le mani nelle tasche degli italiani con altre tasse e balzelli, o ancora per colpire i già martoriati risparmi.

Però bisognerà stare attenti, perché le conseguenze potrebbero essere nefaste e imprevedibili!
Perché se è vero che in occidente sono immaginabile colpi di stato o rivoluzione, ma è anche vero che è meglio evitare la “rabbia” del popolo che sarebbe cosa ancor peggiore!

Soltanto dopo questo “sporco lavoro” di un governo tecnico, si arriverà alle elezioni politiche.

Non vorrei che, sotto sotto ci fosse un “sabotaggio”!
Perché ai giorni nostri, in occidente, i governi possono essere rovesciati solo in questo modo <tramite attacchi speculativi organizzati, fake news, o peggio ancora diffusione di dati falsi ed ingannevoli>, ecc…!
Perché sono impensabili colpi di stato o rivoluzioni, per sovvertire un governo <democratico>, quindi gli unici modi sono “l’arma economica-finanziaria e la disinformazione"!
Se una cosa del genere dovesse accadere.... la democrazia “morirebbe”, il voto diverrebbe “inutile”, ed il popolo oggi sarebbe ancora più schiavo e sottomesso del passato!

BUONA PASQUA  &  W la LIBERTA’

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano  

giovedì 18 aprile 2019

Governo italiano gialloverde e dati economici!

Continuando quando iniziato nel post precedente (Governo italiano gialloverde sotto attacco!), questo secondo post tratterà i dati economici del governo italiano gialloverde e dei continui aggiornamenti con "pre-"giudizi sempre più negativi sull'operato del governo italiano, fanno già parlare di recessione…. Ma io penso che “qualcuno” vuole e ci sta portando alla recessione! 
   
       
Ma a dir la verità le previsioni dei dati economici sono stati da subito negativi appena si è insediato il governo gialloverde nel giugno 2018 ed ancor prima di mettere mani ad un solo provvedimento!
Chi sa perché?
Questo per quanto riguarda i dati economici previsionali di istituzioni italiane, europee ed internazionali. Intanto i dati reali che periodicamente vengono comunicati da istituti italiani, sono tutti negativi, mentre bisognerebbe attendere e dare un giudizio almeno dodici mesi dopo l’adozione dei provvedimenti sulla economia, sul lavoro e sugli investimenti, alcuni adottati solo poco tempo fa, dopo l’approvazione della finanziaria 2018 (bilancio 2019), ed altri provvedimenti ancora da adottare, per vedere gli effetti e per dare una valutazione.
Quindi i dati economici che ci vengono sbandierati periodicamente sono davvero dati veri? Oppure falsi o forzati?
Se fossero dati veri e non “condizionati”, allora questo governo non può trovare scuse addossando la colpa al fatto che la bassa crescita economica è un problema europeo e mondiale, quindi dovrebbe cambiare “marcia”, anche se come ho scritto in precedenza, gli effetti, positivi o negativi che siano, dei provvedimenti adottati dal governo M5S-Lega dovrebbero vedersi nei prossimi mesi!
Ma se fossero dati falsi o “taroccati” sarebbe una cosa di una gravità inaudita.
E non vorrei che tra qualche mese, o dopo aver fatto cadere questo governo, saltasse fuori che questi dati erano sbagliati, oppure riferiti ad un determinato contesto e periodi!
Il governo è in carica da poco più di 9 mesi, la finanziaria è stata approvata meno di 4 mesi fa, il reddito di cittadinanza e quota 100 sono stati attuati da circa un paio di mesi…… e già ci sono tutti questi danni economici???
Non vi “puzza” tutto quanto molto strano?
Ma andiamo per gradi e prendiamo le due misure più eclatanti adottate dal governo gialloverde.
Consideriamo quota 100 per andare in pensione. Facendo i dovuti conti e considerando lo stato di salute, un lavoratore può decidere liberamente, una volta raggiunti i requisiti richiesti, se andare in pensione oppure no, pur rinunciando economicamente a qualcosa, e penso che sia la cosa più normale e giusta una volta che si sono superati i 60 anni ed aver lavorato una vita.
Se questa misura verrebbe sfruttata al 100% da chi avrebbe diritto, comunque non si supererebbero nemmeno i 5 miliardi di euro (lo stanziamento nella legge di bilancio 2019 è di poco più di 4 miliardi di euro), ma al momento siamo molto lontani da questi numeri.
Altro discorso per il reddito di cittadinanza, dove gli oppositori e contrari parlavano di assalto ai Comuni, ai CAF e di lunghe code alle poste, già subito dopo le elezioni politiche del 4 marzo 2019 per “deridere” il Movimento 5 Stelle. Tutte scemenze che non ci sono mai state, ed ancor meno non si sono verificate ed è stato soltanto demagogia da parte di tutti quelli che “sparlano” di movimenti populisti!
Inoltre stranamente il reddito di cittadinanza è molto richiesto anche al nord, altra previsione sbagliata!
Quante previsione sbagliate ma “stranamente” le previsioni economiche sono “giuste” da parte degli “oppositori” a questo governo gialloverde?
Sempre per il reddito di cittadinanza, le richieste fino adesso sono molto di meno di quanto previste e preannunciate, anche perché c’è un vero e proprio contratto tra Stato e richiedente il reddito di cittadinanza, dove quest’ultimo deve accettare quanto richiesto oltre a non dichiarare il falso pena la reclusione fino a sei anni.
Questa motivazione, la paura di false dichiarazioni e la possibilità di verifiche e controlli, ha persuaso molte persone a rinunciare. Quindi nasce il dubbio sugli effettivi poveri bisognosi esistenti in Italia e di evasori!
Come per quota 100, anche per il reddito di cittadinanza lo stanziamento non è molto generoso, poiché è di poco più di 5 miliardi di euro (più altri 1 o 2 miliardi di euro per i centri dell’impiego), ma che probabilmente verrà speso solo in parte, e di certo non sono i 20 miliardi di euro della “balla colossale” detta in tv dall'onorevole Carfagna di FI in una delle puntate sempre all'inizio di questo mese di aprile nella trasmissione otto e mezzo su LA7.
Quindi, alla fine, considerando lo stato attuale di quota 100 per la pensione e del reddito di cittadinanza, queste due misure insieme richiederanno più o meno 5 miliardi di euro, rispetto ai circa 10 miliardi di euro in totale stanziati, per cui non si capisce come già sono saltati i conti pubblici!!!
In passato i governi hanno stanziato anche 20 miliardi e più di euro pur di salvare le banche, e di certo non erano investimenti, eppure in quei casi nonostante i magnanimi esborsi rispetto ad oggi, i conti quadravano sempre…. e non si parlava di baratro come invece lo si fa oggi!
Gli aiuti economici del reddito di cittadinanza e di quota 100, una cosa è certa, sono soldi che ritorneranno in circolazione per stimolare i consumi, e non si “bloccheranno” nelle casse delle banche!
Malgrado ciò, è possibile che il governo gialloverde stia facendo così gravi danni economici???
Eppure negli anni addietro il governo Gentiloni mica ha fatto manovre economiche di chi sa che rilievo, tuttavia non si sono “sfasciati” i conti! Forse perché in passato, i governi italiani erano governi amici ed e accondiscendenti della Commissione Europea?

Sta agli italiani non farsi convincere e riflettere serenamente, appunto senza condizionamenti, di tutta questa situazione e dicerie che si è venuta a creare in Italia! 

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano 

lunedì 15 aprile 2019

Governo italiano gialloverde sotto attacco!

Ormai il governo italiano gialloverde è un governo sotto attacco, ed è un continuo odioso e ripetuto atteggiamento discreditante verso questo governo italiano, sia da parte di soggetti interni che esterni ai nostri confini, a prescindere se M5S-Lega stia facendo bene o non!  

          
Il ritornello è sempre lo stesso……., incompetenti, sfascisti, litigiosi, populisti, bugiardi, dati economici disastrosi, ecc… ecc… 

L’operato di questo governo viene offuscato continuamente su tutto quello che sta realizzando, mentre vengano evidenziate, amplificate ed inventate “fesserie” per infangare il governo gialloverde.
Quisquilie e notizie falsate che stanno comunque funzionando, visto che parte degli italiani si stanno facendo influenzare così facilmente da tutto quello che sentono e dalla paura che viene seminata, se ogni volta cambiano idea ad ogni votazione andando nella direzione che gli viene “comandata”. 
    
A qualcuno, anzi a molti, non piace questo governo gialloverde e lo si vuol far cadere a tutti i costi!
    
Anche a me non piace questo governo costituito dal M5S e Lega che sono due forze politiche diverse e contrapposte, che in ogni caso, a causa della legge elettorale del Rosatellum (“Rosatellum = Sfracellum”) che ha determinato lo stallo del post voto delle politiche italiane del 4 marzo 2018, si sono uniti per dare vita ad un governo, tramite un contratto, dove sono state riportate le misure più importanti da realizzare per l’uno e l’altro schieramento, al fine di mantenere fede quanto promesso agli elettori.
Però la fretta di realizzare tutto e subito nel breve periodo, le continue “scaramucce” tra i due partiti di governo, i continui attacchi che continuano a subire per danneggiarli, rischiano di “bruciare” sia il Movimento 5 Stelle che la Lega.
Ma però non si può e non si deve odiare questo governo gialloverde, solo perché stanno attuando provvedimenti “vantaggiosi” per tutti i cittadini.
Tutto questo agli “oppositori” non piace, e sono così “ipocriti” che parlano dei diritti dei cittadini e di come aiutare le persone in difficolta, e poi che fanno? Sono contrari propri a questi “provvedimenti popolari” adottati dal governo M5S-Lega?
Allora come si pensa di aiutare le persone, se questo…. quello… e quell’altro non si possono fare?
Se non è ipocrisia questa, cos’è?
Nonostante tutto, il governo gialloverde ha ancora un ampio consenso tra i cittadini, perché stanno facendo appunto provvedimenti a favore del popolo, provvedimenti che come detto non piacciono agli ai partiti all’opposizione ed altri oppositori politici, giornalisti, critici TV, sindacati, e la maggior parte dei media in generale, che sembrano “invidiosi” che questo governo mette il popolo italiano prima di tutto e tutti.

Dal mio punto di vista, tutti questi attacchi al governo gialloverde, hanno come primo scopo quello di mettere fine presto a questo governo, prima che nei prossimi mesi gli stessi dati economici possono ritornare positivi per effetto dei provvedimenti che da poco sono stati adottati o per una ripresa economica mondiale.
L’altro scopo è anche quello di disintegrare il M5S, anche mediante ambigui sondaggi (Sondaggi “falsi e ingannevoli”?), per ripristinare il vecchio bipolarismo tra centrodestra e centrosinistra.
Tutto questo perché si vuole ritornare al “nostalgico vecchio sistema”, basato sulla conoscenze, favori, corruzione, raccomandazioni, ecc...., a vantaggio di pochi privilegiati ma a danno della massa di affamati, quest’ultimi utilizzati ipocritamente come "quelli di aiutare" mentre lo scopo e solo quello di sfruttarli, illuderli ed utilizzarli per i propri scopi ed interessi.

Diciamocela tutta… questo governo è sotto attacco perché per molti è un "governo scomodo", infatti immaginate che la ricetta “popolare” del governo gialloverde "in condizioni normali" funzionasse, potrebbe essere contagiosa per gli altri paesi europei ma anche per il resto del mondo, questo significherebbe la fine definitiva dei "vecchi tradizionali partiti politici" a vantaggio dei partiti definiti “populisti”; quindi il governo gialloverde lo si “deve” far cadere assolutamente a qualunque costo e il prima possibile, con l’aiuto sia di soggetti interni che esterni ai nostri confini e con qualsiasi mezzo, anche al costo di arrecare danni agli italiani!
Tutto questo significherebbe la distruzione non solo della democrazia, ma anche della libertà, della speranza e “dell’utilità” del diritto di voto che così verrebbe sovvertito ingiustamente.  

Se questa è democrazia….. allora siamo rovinati!


Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano