http://www.cambiamolanostraitalia.org/

martedì 30 gennaio 2018

Elezioni Politiche del 4 marzo 2018 “Tutti contro Uno”

Rieccoci qua, con l’anno nuovo ma con “cose” vecchie, che si ripetono ogni volta che ci sono delle votazioni elettorali.  E’ ripreso il teatrino politico, con le solite promesse, i bonus da una parte (la sinistra), ed i condoni dall’altra (la destra), con faccie nuove e faccie vecchie… e con in mezzo il Movimento 5 Stelle!
Stranamente, i due “poli di destra e di sinistra”, invece di attaccarsi l’un l’altro…. hanno nel mirino lo stesso obiettivo, il M5S, con continui tentavi volti solo a discriminarli ed infangarli, perché è “ingombrante” la paura che fa la probabile vittoria del Movimento a 5 Stelle alle prossime elezioni Politiche in programma domenica 4 marzo 2018.    
  
Il M5S invece deve continuare a difendersi, da questi continui attacchi ai suoi fianchi sferrati dalle coalizioni di “destra” e di “sinistra”, o come vogliono farsi definire “loro” di centro-destra e centro-sinistra, ma non so cosa hanno di centro…..!
Ma vediamo cosa dicono in breve i due “poli”, mentre nei successivi post nei prossimi giorni, entreremo più nello specifico!
Dal polo di “sinistra”, Renzi & Co., non fanno altro che cantarci la solita canzoncina…<a Roma c’è tutto che non va…è colpa della Raggi che sta là…!>
Ormai in tv e sugli altri mezzi di comunicazione, non c’è esponente della squadra del PD di Renzi, che non fa altro che parlare dei problemi di Roma sotto l’amministrazione di Virginia Raggi, invece di quelli dell’Italia! Forse non hanno argomenti su cui dibattere, o forse meglio uno c’è sbandierato ai quattro venti di 1 milione di posti di lavoro creati si, mah…. mi sa tanto però che somigliano ai bitcoin (precari di valore ad alto rischio) che possono salire e crollare in un attimo….!
L’unica cosa vera, che Renzi, Boschi e Co. per la prima volta si mettono in gioco direttamente con il voto alle prossime politiche, e la fine può essere positiva come le aspettative di Renzi, ma può anche risultare infelice e divenire come quella di Mario Monti alle Politiche del 2013 dopo il suo governo tecnico del 2011! 
Invece dal polo di “destra”, dove il redivivo leader Silvio Berlusconi non fa altro che parlare dei curriculum, lavori e delle incompetenze dei “grillini” nonostante molti di loro siano laureati, diplomati, imprenditori, ecc… e del disastro che si andrebbe incontro nel caso di un affermazione dei “grillini” al governo!                                  
A mio parere in questo modo Berlusconi così facendo non fa altro che aumentare le simpatie per il M5S, e sbaglia nel definirli incompetenti, visto che per il caro Silvio i “grillini” non hanno mai lavorato oppure hanno fatto lavori “umili” come imbianchini, contadini, impiegati, camerieri, ragionieri, operai in genere, ecc….!
Perché sbaglia il caro buon vecchio Silvio?  
Semplicemente perché la stragrande maggioranza degli italiani svolge questi ed altri tipi di lavori umili, molti sono laureati e diplomati ma disoccupati, e si sentono chiamati in causa e offesi dalle affermazioni di Berlusconi, perché per Silvio i cittadini italiani devono solo “subire la politica” ma non possono e non devono “far politica”!
Silvio, ricordati che nel lontano 1994 eri un “novello” in politica anche tu, quando sei sceso in campo per la prima volta, e gli italiani ti hanno votato dandoti fiducia e la possibilità di governare per molti anni! Quindi le tue possibilità le hai avute per dare una svolta all’azienda Italia.
Quindi se adesso gli italiani vogliono dare questa possibilità ad altri, come ai giovani del M5S, perché parli di “spauracchio”? O hai paura che questi “principianti” riescono nell’impresa dove tutti gli altri hanno fallito?    
Caro Silvio, i conti si fanno dopo e non prima! <Non bisogna fasciarsi la testa prima di essersela rotta'!>
Se il M5S non sarà all'altezza della situazione in caso di vincita alle prossime Elezioni Politiche italiane fra 1 mese, non arriverà la fine del mondo, vorrà dire solo che poi alle elezioni successive si darà la possibilità a qualcun altro!
Ed è proprio questo il bello della democrazia!
“LIBERI DI SCEGLIERE”

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano