https://www.cambiamolanostraitalia.org/

venerdì 23 settembre 2022

Elezioni Politiche 2022 – Meglio perderle che vincerle?

In aggiunta ed in conclusione del post precedente (Elezioni Politiche 2022 “Tutti contro il reddito di cittadinanza del M5S”), tutti gli anti grillini, dicono che il reddito di cittadinanza è un voto di scambio, io la vedo come una promessa fatta e mantenuta! Magari il voto di scambio è quando prometti i soliti condoni e rottamazioni delle cartelle esattoriali alla faccia dei soliti onesti che pagano per tutti, oppure si promette l’abolizione del canone tv!

Sembra che io sia di parte, non è questione di essere di parte o no, o avere antipatia o simpatia per questo o quel partito politico, ma non bastano le solite parole e promesse, ma i fatti! Non è questione di chi la spara più grossa o di chi strilla di più, ma è questione di coerenza ed incoerenza, di chi promette e poi fa le cose rispetto invece ai soliti che promettono…promettono…promettono… ad ogni elezioni ma poi restano parole al vento!

Quante promesse sono state fatte nel passato e quante sono state mantenute? C’è la politica del dire e la politica del fare, tirate voi le conclusioni!

Se avessi davvero potuto scegliere un politico da votare che diventasse Presidente del Consiglio, la mia scelta sarebbe ricaduta su Pier Luigi Bersani, perché ti accorgi subito che è una persona giusta, imparziale, che sta dal lato dei cittadini, personaggio politico schietto ed onesto, mai arrogante ed offensivo come sono quelli attuali sulla scena politica, oltre ad essere competente, rispettoso e pronto al dialogo con tutti per il bene della collettività.

In conclusione di questo post e di questa serie di post (di cui alla fine di quest’ultimo trovate i link) sulle elezioni politiche del 25 settembre 2022 che ci saranno fra due giorni, mi piace segnalare l’onestà giornalistica di Giuliano Ferrara (Gli incompetenti sono riusciti dove le élite si sono fermate alle slide), che non può dirsi di certo un filo grillino, anzi, quindi da apprezzare ancor di più, che con sincerità e verità, anche se scomodo nei confronti di una parte che lo segue e lo stima, ultimamente ha riconosciuto che si deve ammettere che il Movimento 5s ha realizzato molte cose che aveva promesso e che invece dovevano essere fatte negli anni passati dai partiti politici da destra a sinistra e da sinistra a destra che si sono avvicendati per anni di volta in volta al governo.

Però in fin dei conti, a pensarci bene per come la vedo io, queste elezioni politiche è meglio perderle ed andare all'opposizione dove c’è tutto da guadagnare, che cercarle di vincerle! Il motivo? Semplicemente perché in questi mesi ci hanno bombardato di continue notizie, vero o false che siano, sulle grandi cose fatte dal governo Draghi con tutti i numeri positivi al di là delle attese, quindi a prescindere, non si potrà fare meglio! Ed inoltre all'orizzonte, purtroppo questo è vero, si stanno addensando nubi nere e di conseguenza i numeri economici e non solo, potrebbero precipitare drasticamente… Il prossimo governo avrà davvero problemi enormi da affrontare! Ma male che vada per i prossimi governanti, se le cose andranno male e non riusciranno ad affrontare e risolvere i problemi in arrivo, potranno comunque alla fine discolparsi e dare la colpa alla solita Raggi ops scusate al governo precedente!

Siamo alla fine e concludo, per chi andrà a votare, siate “liberi” nella vostra mente e non “prigionieri” delle loro parole, e non date rette ai sondaggi falsi ed ingannevoli (Sondaggi “falsi e ingannevoli”? ) che servono solo a condizionare ed a orientare le vostre scelte!

Buon voto agli elettori e auguri di buon lavoro a chiunque vinca queste elezioni e che faccia il meglio per la nazione.

Post precedenti sulle Elezioni Politiche del 25 settembre 2022:

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrosinistra e del terzo polo”

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (1^ parte)

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (2^ parte)

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra" – Accordi e disaccordi

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S e le ostilità al Movimento"

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, promesse fatte e mantenute”

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, fatti e misfatti"

Elezioni Politiche 2022 “Tutti contro il reddito di cittadinanza del M5S”

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

mercoledì 21 settembre 2022

Elezioni Politiche 2022 “Tutti contro il reddito di cittadinanza del M5S”

A proposito del reddito di cittadinanza <il pomo della discordia> che ho accennato al post (Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, promesse fatte e mantenute”), la domanda nasce spontanea.... Visto che la maggioranza dei partiti sia di sinistra, che di destra, ed altri che non si sa se sono di destra o di sinistra, hanno in comune l’abolizione del reddito di cittadinanza, perché non si sono uniti in un'unica grande coalizione invece di fare gli ipocriti facendo finta di attaccarsi a vicenda mentre poi si ritrovano a tavola tutti insieme contro un unico solo nemico?

Purtroppo, però si deve ammettere che per il M5S andare al governo, ed avere tutti contro, senza avere l'amministrazione di governi regionali e comunali, significava scontrarsi comunque con tutte quelle amministrazioni locali in mano agli altri partiti politici che avrebbero remato contro per affossare le misure del Movimento 5s, in primis il reddito di cittadinanza, in quanto i pentastellati non hanno colpa se gli uffici di collocamento che sono in capo alle Regioni non hanno funzionato o meglio volutamente non fatti funzionare, nonostante l’investimento di un miliardo di euro agli uffici di collocamento per il loro miglioramento ed efficientamento.

Inoltre, non si deve dimenticare che il reddito di cittadinanza è partito nel secondo trimestre del 2019, ma poi come sappiamo visto che ancora ci siamo dentro, e molti hanno la memoria corta visto che se ne sono già dimenticati, dall’inizio del 2020 è scoppiata la pandemia mondiale del covid-19 che ha paralizzato l'intero comparto di produzione, servizi e commercio, non solo a livello nazionale ma a livello mondiale nei paesi sviluppati. Inoltre, la pandemia del covid-19 ha condizionato per diversi mesi il lavoro, l'istruzione e la vita sociale, costringendo milioni di persone in lockdown, in smartworking per chi ha potuto, cassa integrazioni per i lavoratori, ristori per le imprese che sono rimaste chiuse per lunghi periodi. Allora come si poteva mai creare occupazione, in un momento dove addirittura si perdeva il lavoro che si aveva, nel periodo moderno più brutto degli ultimi 60 anni (REDDITO di CITTADINANZA (1^ parte) – Pregiudizio degli oppositori ed ipocrisia dei critici e dei media)? Tutti ipocriti che parlano a vampera!!!

Quindi, indipendentemente se tali misure volute, promesse ed attuate dal Movimento 5s erano giuste o no, si sono schierati tutti contro, non solo politici “anti-popolo” ma anche tv e giornali legati indissolubilmente alla vecchia classe politica, che per mesi ed anni ci hanno martellati “per chi si è fatto martellare” dei soliti attacchi ai grillini considerati degli incompetenti e scappati di casa. Questo è stato un attacco non solo ai pentastellati ma ai milioni di italiani, giovani e non, che sono stati etichettati “appunto” come incapaci e scappati di casa che non possono e non devono fare politica, come se la politica fosse un privilegio di pochi mentre è preclusa ai cittadini semplici, che devono solo ubbidire e votare… e votare chi dicono “loro”! Purtroppo come si vede il “martellamento” sta funzionando alla grande! Evviva la democrazia, l’equità, l’imparzialità e la libera scelta!

Ed adesso il post conclusivo su queste elezioni politiche italiane 2022:                 Elezioni Politiche 2022 – Meglio perderle che vincerle?

 Post precedenti sulle Elezioni Politiche 2022:

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, fatti e misfatti"

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, promesse fatte e mantenute”

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S e le ostilità al Movimento"

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (1^ parte)

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (2^ parte)

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra" – Accordi e disaccordi

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrosinistra e del terzo polo”


Post precedenti sul reddito di cittadinanza:

REDDITO di CITTADINANZA (1^ parte) – Pregiudizio degli oppositori ed ipocrisia dei critici e dei media

REDDITO di CITTADINANZA (2^ parte) – Lacune “solo diritti e poco doveri“

REDDITO di CITTADINANZA (3^ parte) – False notizie e propaganda negativa

Le tante chiacchiere di Matteo Renzi contro il reddito di cittadinanza!

Referendum contro il Reddito di Cittadinanza!


Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

lunedì 19 settembre 2022

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, fatti e misfatti"

Il Movimento 5s ha saputo anche cambiare idea ed atteggiamenti in alcuni casi, come giusto che avviene in politica per inseguire il bene collettivo. Infatti sull'Europa dove i pentastellati erano molto scettici, ma non hanno mai detto di uscire dall'Unione, ma minacciato un referendum popolare solo nel caso di un atteggiamento ed una politica economica dannosa dell'Unione Europea nei confronti dell'Italia basata sull'austerity e vincoli di bilancio. Ma alle elezioni europee del 2019 c'è stato un cambio di passo dell'Unione, dove si è vista la maturità del M5s di votare Ursula vod der Leyen a Presidente della Commissione, decisione saggia, al contrario di Lega e FdI che come al solito hanno votato "niet"!

Purtroppo alla fine, i grillini nell'inciucio totale nel governo Draghi non sono riusciti a fare più nulla e si sono dovuti chinare a dire si a tutto. Solo ultimamente il Movimento si è svegliato, quando ha visto che nell’impari governo dei migliori (Il declino del Movimento 5 S in un governo “impari”?) di cui fa ancora parte, stava a poco a poco smantellando le misure promesse e realizzate dal M5S. Quando Conte ha detto e fatto di non votare a luglio il decreto aiuti bis perché all'interno del quale c'era anche l'autorizzazione al temovalorizzatore di Roma, che non aveva niente a che vedere con il decreto aiuti che doveva essere votato, subito si è parlato dell'inaffidabilità dei grillini di aver sfiduciato il governo, falso, come tutti i giornaloni e tv hanno fatto passare come notizia, mentre il premier Mario Draghi si è sfiduciato intenzionalmente da solo (Draghi con l’aiuto della destra affonda il M5S), perché non è attraverso un modo “estorsivo” che si può chiedere la fiducia, ma è stato un modo, ma si sapeva, che avrebbe fatto ricadere le dimissioni del presidente del consiglio e la caduta del governo principalmente sui pentastellati.

Appunto, azione scorretta e menzognera non solo del governo dei migliori ma dello stesso presidente del consiglio, perché si sapeva dal principio ed anche perché rientra nei programmi del Movimento il no ai mezzi che danneggiano l'ambiente e la salute delle persone. Ma tutto questo è stato fatto passare come un tradimento, mentre chi è stato tradito è il M5S, sia nel primo governo con la destra di Salvini "Matteo 1" (Il Tradimento della Lega al proprio governo “Conte”), poi con il governo del centro sinistra di quello che rimane di Renzi  "Matteo 2" (Matteo “2” – Renzi abbatte il Conte “2” ), ed infine dal governo Draghi quello dei migliori (Draghi con l’aiuto della destra affonda il M5S). La colpa dei grillini semmai, che si sono fatti abbindolare di volta in volta e si sono svegliati solo in questa estate <meglio tardi che mai>!

Continua con: Elezioni Politiche 2022 “Tutti contro il reddito di cittadinanza del M5S”

[Post precedente: Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, promesse fatte e mantenute”]

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

sabato 17 settembre 2022

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, promesse fatte e mantenute”

Però, se si va a vedere nei fatti quello che ha promesso e fatto il Movimento 5s, con il governo di destra prima, e con il governo di sinistra poi, quindi nonostante la difficoltà di aver governato con gli altri partiti politici, ha realizzato molto di quanto promesso, quali reddito di cittadinanza (si ma da rivedere), taglio dei parlamentari, stop al finanziamento pubblico ai giornali, riduzione di vitalizi, decreto dignità, legge sulla fine della prescrizione, superbonus 110%, ed altri provvedimenti che non sto qui ad elencare, che hanno fatto torcere il naso a molti facendosi così molte inimicizie di politici, nei media, ed in altri apparati sociali ed industriali. 

Un provvedimento utile apprezzato da milioni di italiani è stato anche il cashback che è risultato un mezzo che ha invogliato ed abituati milioni si italiani ad utilizzare la moneta elettronica, fin quando poi è arrivato Draghi l'economista banchiere che ha detto di no (i soldi devo andare alle banche e non ai cittadini), grazie anche all’appoggio dei partiti di destra sia nel governo che all’opposizione, così c’è stato l’addio al cashbank mentre si ai condoni (Condono arrivato evasore premiato e Cashback terminato). 

Altro lato positivo che si può trovare nel M5S rispetto agli altri politici di altri partiti, che in questi anni, di quello che almeno ricordo io, nessun pentastellato è stato arrestato per corruzione o concussione o per altri reati collegabili all’attività politica, e se qualche <pecora nera> disonesta è stata scoperta nella folta pattuglia grillina è stata subito perentoriamente “cacciata” dal Movimento nel vero senso della parola, cosa che non avviene nei partiti politici “tradizionali” dove le <pecore nere> non vengono cacciate ma anzi vengono addirittura promosse!

Ma continuando sul discorso di quello che hanno promesso e fatto i pentastellati, ricordiamo inoltre che sono gli unici parlamentari che si sono ridotti lo stipendio, ed hanno lottato strenuamente perché venissero adottati dei provvedimenti a sostegno dei lavoratori come l’imposizione di un salario minimo, ma hanno trovato davvero tutti contro, Letta, Renzi, Calenda, Salvini, Meloni, Berlusconi e molti altri, inclusi sindacati ed industriali, gli stessi che si sono accaniti contro il reddito di cittadinanza su cui ho scritto diversi post in passato REDDITO di CITTADINANZA (1^ parte), e più di qualcuno Renzi, Meloni e compagnia bella avevano minacciato anche un referendum popolare ma poi chissà come è andata a finire…. sarà mancato il coraggio o forse le firme? Referendum contro il Reddito di Cittadinanza!

Nonostante quanto ha fatto il M5s, molti o meglio tutti gli ostili al Movimento, dicono che i grillini hanno fatto danni al paese, però senza indicare quali danni! L'Italia in questi anni come paese è fallito? L'economia è crollata? La finanza ha speculato? L'Europa ci ha messo alle strette? E' successo qualcosa di grave in questi anni in Italia con la presenza del Movimento 5s al governo? A me non mi pare! O forse i grillini sono responsabili della pandemia mondiale del covid-19 che c'è in Italia e nel mondo da quasi tre anni o ancora sono i piromani della guerra in Ucraina?

Continua con:  Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, fatti e misfatti"

[Post precedente: Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S e le ostilità al Movimento"]

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

mercoledì 14 settembre 2022

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S e le ostilità al Movimento"

Ed ora passiamo al programma del Movimento 5 Stelle per le imminenti elezioni politiche 2022 previste il 25 del corrente mese.

Il programma del M5S non si discosta molto da quello del 2018 in cui vinsero le ultime elezioni politiche, ma non poté governare da solo a causa della pessima vigente legge elettorale del rosatellum (Come Volevasi Dimostrare “Rosatellum = Sfracellum”) che premia le coalizioni e non i partiti ed è la stessa che sarà utilizzata per queste elezioni e che potrebbe determinare di nuovo l’ingovernabilità del paese.

Il programma dei pentastellati già si conosce, misure a sostegno dei cittadini e lavoratori ed a tutela dell’ambiente. Molte di queste misure promesse sono state già realizzate che vedremo più avanti, ma nonostante tutto purtroppo i grillini hanno fatto una brutta fine sia per colpa loro che per gli attacchi falsi premeditati subiti, che già si sapeva sarebbero piombati addosso immediatamente dopo le elezioni politiche vinte del 2018 (Perché il M5s è un odiato nemico antipolitico che deve essere eliminato?). Il colpo di “grazia” finale al Movimento è arrivato dal governo Draghi con cui sono stati affossati completamente (Draghi con l’aiuto della destra affonda il M5S). Però, c’è sempre un però, quando il Movimento ha vinto le elezioni del 2018 da soli contro tutti prendendo il 33% dei consensi (Perchè M5S è l’UNICO VINCITORE delle Elezioni Politiche 2018 ), non aveva i numeri per governare a causa, come ho già scritto in precedenza, della legge elettorale del rosatellum (Lo “stallo e il caos” creato dalla legge elettorale del rosatellum), così hanno provato a governare sia con la destra cioè la Lega di Matteo Salvini in primis (Matteo Salvini - Fidarsi è bene non fidarsi è MEGLIO), poi con la sinistra o meglio il centro sinistra del PD, Articolo 1, Leu, ed altri, incluso il “giuda escariotola” Matteo Renzi (Matteo “2” – Renzi abbatte il Conte “2”), in entrambi casi trovando dei punti comuni dei loro programmi da attuare, e sappiamo com'è andata a finire con i tradimenti dei “due” Mattei (Il Tradimento della Lega al proprio governo “Conte” e Renzi abbatte il Conte “2”)

Poi i pentastellati hanno fatto la frittata.... dando vita al governo Draghi all'inciucio da loro sempre detestato di un governo costituito da partiti di destra e di sinistra e si sono praticamente spaccati e suicidati subito e nei mesi successivi dal 2021 ad oggi. L'unica cosa buona è stata l'uscita di Luigi Di Maio ed il suo entourage, l'unico non grillino tra i grillini, che ha dimostrato di avere la "stazza politica" dei “classici” politici degli altri partiti legati solo alle poltrone! Ma la qualità di Luigi Di Maio la si era già vista nei primi tempi dell'amministrazione di Virginia Raggi a Roma subito attaccata, verbalmente, personalmente, politicamente e giudizialmente, con il tiepido appoggio o meglio la non difesa da parte di Di Maio quando era il capo politico del Movimento. Adesso il caro Luigino, per la prima volta ha fatta una cosa buona togliere il disturbo cioè togliersi dalle…. vabbè ci siamo capiti!

Continua.... Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S, promesse fatte e mantenute”

Cambiamo La Nostra Italia

Roberto Di Stefano 

domenica 11 settembre 2022

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra" – Accordi e disaccordi

In conclusione dei post del programma del centrodestra visti in precedenza [Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (1^ parte) Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (2^ parte)], ed in particolare cosa vogliono Berlusconi, Meloni e Salvini, una domanda nasce spontanea… Ma siamo sicuri che Silvio Berlusconi si accontenta di fare da 2° o addirittura 3° comandante di “riserva” di un eventuale centrodestra vincente? Io ho i miei forti dubbi e voi?

Ma continuiamo.

Il centrodestra pensa solo a salvaguardare il profitto, alle casse delle grandi imprese, infischiandosi dell’ambiente e della salute e di chi è tagliato fuori. Il loro motto è “sviluppo a più non posso”, per fare strade e colate di cemento dappertutto, buchi nelle montagne, ponti e super ponti dove non ci sarebbero nemmeno bisogno. Il bello che si vorrebbero fare tutte queste cose con quali soldi? Creando ulteriore debito da saldare poi con il risparmio degli italiani che ho già scritto nella 1^ parte del post del programma del centrodestra (Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (1^ parte))? Mentre contrariamente, al sud ci sono ancora strade dell'età della seconda guerra mondiale, mancanza di collegamenti ferroviari, assenza di aeroporti in alcune regioni, praticamente mancano le infrastrutture basilare necessarie!

I leader dei partiti del centrodestra si dicono che sono coesi e uniti in tutto! Io invece la vedo diversamente, come una coalizione di “comodo” di accordi e disaccordi. Infatti Berlusconi, Salvini e Meloni hanno vedute diverse su molti punti, tra cui alcuni punti sono:

1) sul reddito di cittadinanza, mentre la Meloni e Berlusconi sono per l’abolizione, Salvini per una revisione del RdC altrimenti si rovina la reputazione essendo stato anche lui a votarlo;

2) sulla guerra in Ucraina, Salvini ed un Berlusconi un po' più titubante sono per una rivisitazione delle sanzioni alla Russia, mentre la Meloni per la continuazione delle sanzioni;

3) sull’Europa, mentre Berlusconi è un convinto filo europeo, Salvini e la Meloni sono invece molto ambigui su questo fronte.

Infine, altra contraddizione del centrodestra riguarda la loro politica ambientale. Infatti, come abbiamo già visto nella 1^ parte del post del loro programma Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (1^ parte), il centrodestra è a favore di trivellazioni, inceneritori, termovalorizzatori, rigassificatori, ecc..., tutto questo suona male ed è contradditorio e pura ipocrisia, visto che il sindaco di Piombino eletto nel centrodestra nel 2019, ha mobilitato tutta la cittadinanza per dire no al rigassificatore che occuperà un intera banchina nel porto di Piombino! Per fortuna sono d’accordo, ma all’insaputa dei “loro” amministratori locali!

Io davanti a questa destra o centrodestra che dir si voglia, così esperta, pratica e coerente alzo le mani! Chapeau!

Ed il Movimento 5 Stelle o di quello che rimane? Eccolo: Elezioni Politiche 2022 “Il programma del M5S e le ostilità al Movimento"

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

giovedì 8 settembre 2022

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (2^ parte)

Continuiamo con il programma del centrodestra iniziato nel post precedente (Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (1^ parte)) per le elezioni politiche del 25 di questo mese.

Eh Berlusconi? Finalmente una ventata di novità... Aumentare le pensioni minime a mille euro e la realizzazione del ponte sullo stretto che unirà Calabria e Sicilia! Ma non l'aveva già promesso e fatto con le "grandi opere" quando è stato diverse volte al governo come premier con gli <stessi partiti> di adesso  con cui è in alleanza? Mi sarò perso qualche cosa? Un'altra fissazione di Silvio Berlusconi è il presidenzialismo, perché la sua ambizione più grande è sempre stata e rimane quella diventare Presidente della Repubblica Italiana ma di un presidente eletto direttamente dal popolo italiano.

Ovviamente nel programma del centrodestra ed in particolare in quello di FI non potrà non mancare la riforma della giustizia, con il ripristino della prescrizione (che è vantaggiosa per chi economicamente sta bene per fare “melina” e prolungare i processi per anni fino appunto alla prescrizione) e magari altri punti del programma fare indulti e grazie! 

Da non dimenticare i vitalizi tanto cari al centrodestra, che sono stati tagliati dal Movimento 5s ma poi questo taglio è stato annullato dalla commissione di contenzioso del senato composta per lo più da componenti del centrodestra e presieduta da un componente di forza Italia. Chi sa mai, magari i vitalizi verranno di nuovo ripristinati del tutto con il governo Meloni!

A proposito di Giorgia Meloni, candidata destinata ad essere la prima donna a diventare presidente del consiglio, quali sono i suoi programmi? Sinceramente non lo so non ci ho capito niente, perché ha detto tante di quelle cose in questi mesi anzi anni che ho perso il conto, per questo non mi viene in mente nemmeno una cosa fattibile che vorrebbe fare e come farla! La Meloni nelle sue uscite trova sempre qualcosa di nuovo per focalizzare l’attenzione, ma come realizzare le sue intenzioni e con quali soldi non lo dice mai! Ah no un attimo, una cosa ricordo che ha detto farà Giorgia Meloni futura presidente del consiglio dei ministri, realizzerà il suo “mantra” da lei continuamente ripetuto, quello di abolire il reddito di cittadinanza su cui ha il pieno appoggio da parte di FI di Berlusconi e Tajani e di “nascosto” anche di Salvini, mentre non ricordo che la leader di FdI si sia mai battuta per togliere privilegi e vitalizi dei politici, le tante sovvenzioni economiche ai giornali, i finanziamenti dei partiti, riduzione dei parlamentari, ecc…! Magari chi sa ripristina tutto?

Conclusioni sul programma del centrodestra: Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra" – Accordi e disaccordi

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

lunedì 5 settembre 2022

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (1^ parte)

Vediamo adesso il programma del centrodestra per le lezioni politiche italiane del prossimo 25 settembre, del trio Meloni-Salvini-Berlusconi, che in apparenza sembrano uniti ma nella realtà sono in disaccordo su molti punti.   

Il cavallo di battaglia del centrodestra ed in particolare di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, è senza dubbio la politica che riguarda il blocco all'immigrazione proveniente dai paesi africani, mediorientali e dal sud del mondo. Speriamo che non arrivi mai il giorno in cui dovremmo chiedere noi aiuto o asilo a questi paesi in caso di una guerra più vasta in Europa o di disastri nucleari nel vecchio continente!  Altra intenzione di Salvini è quello di aiutare i circa 6 milioni di cittadini italiani in difficoltà economica che si trovano alle soglia della povertà, come farà non si sa! Visto che Giorgia Meloni la prima cosa che farà sarà abolire il reddito di cittadinanza! Vabbè avrà una formula magica che noi non conosciamo!

Altra fissazione del centrodestra è la famosa flat tax, una tassa unica per tutti, che in un primo momento era prevista al 15% ed adesso sembrerebbe prevista al 23%, sia per chi guadagna 1000 euro al mese sia per chi guadagna 1.000.000 di euro al mese, “rispettando” praticamente l’articolo 53 della Costituzione Italiana!!!

Ma allo stesso tempo un altro pallino fisso del centrodestra ed in particolare del solito Matteo Salvini è cancellare le cartelle esattoriali di Equitalia. Che Equitalia come ente di riscossione esistesse ancora questo non lo sapevo, o forse Matteo Salvini dovrebbe studiare un po' di più visto che è stato anche Ministro dello Stato ed è in politica da diversi decenni! Diciamo che è stata una distrazione, può capitare, ma fare ogni volta la rottamazione delle cartelle di pagamento dell’Agenzia delle Entrate, quindi incentivare l’evasione delle tasse e l’abitudine a non pagare sanzioni, multe o cose simili (CONDONO - Chi evade viene premiato e chi paga viene fregato e Condono arrivato evasore premiato e Cashback terminato), non è molto educativo e non si ha rispetto per chi onestamente paga tasse e multe. Di certo in questo bacino di elettori Salvini, Meloni e Co. troveranno molti sostenitori visto che i cittadini italiani onesti che pagano tasse e sanzioni sono pochissimi!

Ma lo “cosa” preoccupante del centrodestra ed in particolare delle cose dette soprattutto in passato da Matteo Salvini, è che gli italiani sono dei grandi risparmiatori!!! Scusa Matteo…. con queste parole che volevi dire? Me lo domando ancora adesso? Facci capire bene!!! Vorresti per caso utilizzare il risparmio privato, il nostro risparmio? Per fare cosa? Pagare debiti e fare nuovo debito e regalare soldi non vostri? Pur di dare i soldi a chi volete voi, imprese, ai media, ecc…, fare nuove TAV, buchi nelle montagne, inceneritori, rigassificatori, trivelle, centrali nucleari, è così via, fregandosene della natura e del clima e di conseguenza della sicurezza e salute delle persone con i risparmi dei cittadini? Tutto questo alla faccia di chi per anni, i veri italiani che hanno lavorato sia autonomi che dipendenti e fatto sacrifici, facendo rinuncia pur di mettere da parte qualcosa per il futuro, rispetto ad italiani parassiti, lamentosi, spendaccioni e mantenuti a cui non importa nulla se toccano i risparmi degli altri “veri” italiani operosi, tanto loro non hanno nulla da perdere e votano volentieri soggetti politici che sanno solo “s-parlare” e distruggere, perché sanno che c’è gente che va dietro alle loro fesserie!

E Berlusconi e Meloni non sono da meno: Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra” (2^ parte)

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

giovedì 1 settembre 2022

Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrosinistra e del terzo polo”

Dovevo riprendere a parlare di ambiente, ma visto le imminenti elezioni politiche 2022 di questo mese non potevo non dire “la mia” su questa accesa campagna elettorale, sui programmi e solite promesse dei candidati!

Iniziamo a vedere cosa prevede il programma del centrosinistra e del terzo polo per le elezioni politiche 2022 del prossimo 25 settembre.

Del programma del centrosinistra si sa tutto e niente! Si sa solo che sarà la continuazione della famosa agenda Draghi di cui non si sa nulla e di cosa ci sia scritto non è dato saperlo! Ogni giorno Letta “spara” qualcosa di nuovo, una promessa un auspicio…. un punto ”?” Sarà fatta qualcosina per i cittadini, ma bisogna rivedere il reddito di cittadinanza, esplicitamente non è stato detto che verrà cancellato ma le vere intenzioni non le hanno espresse per evitare una perdita di voti. Ammettono che bisogna rivedere il mercato del lavoro però rimangono titubanti per l’imposizione di un salario minimo! Il centrosinistra ha intenzione di attuare una politica rispettosa dell’ambiente, ma allo stesso tempo vorrebbe autorizzare nuove trivellazioni, discariche,  inceneritori, termovalorizzatori, rigassificatori, ecc… da questo punto di vista molto simile alla politica del centrodestra che vedremo dal prossimo post.

Stesso discorso si può fare per il “nuovo” terzo polo costituito da Azione del partito di Calenda ed Italia Viva del partito di Renzi. Della loro agenda sappiamo praticamente “nulla”!

Sappiamo solo che Calenda in un primo momento, prima della formazione dal “fantomatico” terzo polo con Renzi e con il quasi fatta con il PD, si era proposto lui direttamente a presidente del consiglio se Draghi non fosse stato disponibile, per fare cosa? Affossare definitivamente l'Italia? Su quest'ultima cosa non ci sono dubbi ci riuscirebbe alla grande!

Per quanto riguarda il partito Italia Viva di Matteo Renzi che all’inizio hai iniziato a correre da solo prima di dar vita al terzo polo con Calenda, dice che il suo partito sta ricevendo molto messaggi di sostegno da molti cittadini italiani, e di sentirsi fiducioso che otterranno un grande successo! Lo spero per loro... non vorrei che passano da Italia Viva a Italia.... vabbè ci siamo capiti!

Unica cosa in comune che hanno il centrosinistra ed il terzo polo, oltre all’abolizione del reddito di cittadinanza di sicuro da parte del duo Renzi-Calenda più accorto e “nascosto” è invece il PD, che se vinceranno loro le lezioni politiche 2022 indicheranno come presidente del consiglio Mario Draghi. Ed allora la domanda nasce spontanea…. perché non è stato chiesto direttamente a super Mario di candidarsi per farlo votare dagli italiani (Perché super Mario Draghi non si candida visto il gran sostegno che si ritrova)?

Di seguito il programma del centrodestra: Elezioni Politiche 2022 “Il programma del centrodestra”

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

mercoledì 3 agosto 2022

Perché super Mario Draghi non si candida visto il gran sostegno che si ritrova?

Mi chiedo perché Mario Draghi è stato chiamato al governo un anno e mezzo fa? Sembra che sia stato chiamato per risolvere il problema della pandemia da covid-19, per sanare la difficile situazione economica causata dalla stessa pandemia, per la gestione dei soldi del PNRR, e credo anche, è una mia opinione, per dare il colpo di grazie al M5s come ho scritto nel post precedente (Draghi con l’aiuto della destra affonda il M5S)!

La domanda nasce spontanea…. I problemi posti nelle domande appena menzionate sopra sono state risolti? Il governo dei migliori guidato da Mario Draghi ha centrato gli obiettivi?

Vediamoli.

Pandemia da covid-19 è risolta? Mi sa proprio di no ancora… Anzi per la prima volta in estate ci sono ondate e picchi alti di contagi e non solo, con oltre il 90% della popolazione vaccinata, ma per fortuna c’è la variante omicron! Sembra contraddittoria la cosa ma è così! Infatti l'anno scorso di questi tempi con meno del 40% della popolazione vaccinata i contagi erano molto di meno, ed addirittura due anni fa in piena pandemia senza vaccini, in estate i contagi erano qualche centinaio (Covid-19 “I vaccini frenano ma per fortuna l’estate ci aiuta” ) tant’è vero che qualcuno disse che il covid era ormai clinicamente morto! Adesso, praticamente giochiamo in casa nostra (periodo estivo) contro il covid ma stiamo perdendo la partita... figuriamoci questo inverno quando giocheremo fuori casa contro il coronavirus!

Ripresa economica, a detta dei numeri che ci danno è stata molto positiva, ma non poteva essere altrimenti dopo due anni di economia mondiale ferma, i vantaggi dei ristori economici elargiti, deficit e deroghe concesse dall’Unione Europea ai debiti sovrani degli Stati membri, e perché no, forse qualche merito c'è l'ha anche il super criticato superbonus 110% che ha smosso e mosso miliardi di euro, invece sembra che è il problema e non il merito! Però da qualche mese la situazione economica e finanziaria ha iniziato a scricchiolare di nuovo a causa del caro energia, della conseguente inflazione vicina al 10% mai così alta da decenni, allo stesso temo stipendi fermi da decenni, categorie di lavoratori sottopagati che fanno enorme sacrifici, ecc… però ovviamente… la colpa non è di Draghi ma di Putin!

Del PNRR non scrivo nulla perché non so nulla, credo come il 99% degli italiani, e non sappiamo che vantaggio e sviluppo ci sta dando!

Quindi, riassumendo, pandemia da covid ancora presente ed addirittura in estate, PNRR con un forte punto interrogativo… situazione economica in alto mare... che fa il condottiero super Mario Draghi? Abbandona la barca come "ovvio" che sia… prima che le cose si mettono male!

Mentre, per quanto riguarda l’affossamento del Movimento 5S, si può dire, è riuscito alla grande (Draghi con l’aiuto della destra affonda il M5S)!

In chiusura di questo post mi chiedo, se davvero Draghi è Draghi, i media lo esaltano, i giornali lo lodano, i sindaci che lo indicano come salvatore, le persone che lo invogliano a continuare, sono tutti dalla sua parte, a questo punto, con tutto l'appoggio che ha, e se è vero questo gran sostegno che si ritrova, da parte appunto di sindaci, di giornalai, dei media, capi di confindustria e simili, delle persone di tutti i ceti sociali, perché super Mario Draghi non si mette in gioco e si candida per le immediate elezioni politiche del prossimo mese, scaturite dalle sue stesse azioni e mosse politiche di due settimane fa, se pare sia così osannato? Non dovrebbe avere difficoltà a vincere la partita delle votazioni del prossimo 25 settembre!

A voi la risposta! 

PS: di sicuro meglio Draghi che un Renzi o un Calenda!    

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

mercoledì 27 luglio 2022

Draghi con l’aiuto della destra affonda il M5S

Ed eccomi qui ad aprire una piccola grande-finestra sul teatrino della politica italiana attuale a conferma dei miei post degli anni passati, e su quanto già accennato al posto precedente (Caduta del governo Draghi - Che bell’articolo di Giuseppe De Lorenzo su MSN) del gran calderone (Il Movimento 5 Stelle sta per essere cotto?) del governo dei migliori, ormai cotto e stracotto, preparato e causato un anno e mezzo fa da Matteo Renzi (Matteo “2” – Renzi abbatte il Conte “2” per spingere ad un governo ammucchiata), servito soprattutto a continuare l’opera di discriminazione e screditamento per eliminare definitivamente il M5s, caduti come pivelli, quindi per colpa loro, nella trappola che gli avevano preparato i partiti di destra e sinistra, giornalai e giornaloni, esperti ed espertoni, così da rimanere inscatolati nella scatoletta di tonno “parlamentare” della politica italiana che invece volevano aprire!

Perché siamo arrivati a questo punto?

Semplicemente perché Draghi non aveva nessuna intenzione di continuare in questo governo con mezzi poteri, così ha sparato a raffica parole su tutto e tutti con quel discorso autoritario tenuto la settimana fa al Senato (bazooka di parole stavolta rispetto al bazooka di euro che ha utilizzato nel passato La Crisi a che punto è……E’ il tempo del Bazooka BCE!).

Perché così facendo, Mario Draghi sapeva benissimo che sarebbe andata come è andata....”fine del governo dei migliori”…. e su chi principalmente poi sarebbe ricaduta la colpa di tutto questo, il Movimento 5s, per affossarlo definitivamente!

Infatti la colpa è ricaduta soprattutto sul M5S che non ha votato la fiducia ma si è astenuto dal voto ed è stata un azione poco furba da parte dei grillini, ecco perché sono stati dei pivelli, perché se avrebbero votato la fiducia al governo Draghi avrebbero messo in difficoltà lo stesso presidente del consiglio ed i partiti della Lega e FI che nel frattempo avevano abbondonato l'aula ed anche colpevoli perché volevano la continua del governo Draghi ma senza il Movimento, ma un unico grande inciucio di partiti di destra e di sinistra, escludendo i vincitori delle elezioni politiche del 2018.

Ma anche lo stesso Mario Draghi è andato via prima del previsto subito dopo il suo discorso da “harakiri”, prima che si votasse la fiducia, consapevole di quello che aveva detto e fatto (quindi 1° colpevole) perché ha voluto intenzionalmente "ammazzare" questo governo facendo ricadere la colpa appunto su altri!

Diceva qualcuno in passato: chi è senza peccato scagli la prima pietra!

Sia prima che dopo, tutti a difendere Draghi, le tv, giornalai, giornaloni e giornaletti, sindaci, professori, medici, occupati, disoccupati, giovani, bambini ed anziani!

Ci si chiede a questo punto, perché il presidente del consiglio ha fatto quel discorso e se né andato? Nessuno l'ha sfiduciato anzi si è sfiduciato da solo, ha fatto tutto "lui", sarà che super Mario ha perso la pazienza?

Si sa che la politica è compromesso, si deve purtroppo a volte avere la pazienza di ascoltare anche le voci discordanti e le proposte altrui anche se non piacciono, perché altrimenti se poi si vuole comandare come un "dittatore" con pieni poteri si deve avere il coraggio di scendere in campo per farsi votare dalla maggioranza degli elettori ed avere i consensi necessari per fare quello che si vuole “anche come spesso capita” calpestando la democrazia se ancora esiste!

Continua con: Perché super Mario Draghi non si candida visto il gran sostegno che ti ritrova? 

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano