https://www.cambiamolanostraitalia.org/

mercoledì 19 gennaio 2022

Covid-19 “Variante Omicron, il virus dell’immunizzazione?”

Nel rispondere alla domanda del post precedente (Covid-19 “Italia, caos di regole, regolette e canzonelle”), che ci sono meno ricoveri e meno morti adesso è solo grazie ai vaccini??? Vediamo di arrivare alla risposta!

E’ da un anno che vengono utilizzati i vaccini, è mai come oggi non ci sono stati nei mesi precedenti tali livelli di contagio al giorno per tanti giorni e che continua ancora oggi, soprattutto in Europa dove c’è il più alto numero di vaccinazioni! Si dirà si fanno più tamponi, si vero, ma è anche vero che il rapporto tra tamponi fatti e contagi accertati si mantiene allo stesso livello delle prime ondate del covid-19 quando non c’erano i vaccini. Allora ci potrebbero essere degli errori negli esiti dei tamponi, chi sa forse risultano positivi anche a causa del vaccino? Oppure è proprio il vaccino che non riuscendo a neutralizzare la variante Omicron, facilita ed amplifica i contagi, o facilitando la positività al virus funzionando da “cavallo di troia”? Sto facendo solo delle supposizioni…. pensando male a volte ci si azzecca!

Allora escludendo queste mie supposizioni, se ne desume ragionevolmente che è proprio la variante Omicron che passa ed infetta indisturbatamente ogni persona che sia o no vaccinata, altrimenti non si spiegherebbero i milioni di contagi in Europa, come di fatto è stato ammesso anche dall’OMS che la Omicron è altamente contagiosa ed infetta 10 volte più di qualsiasi altra variante covid scoperta fino adesso. Tutto questo allora smentisce quello che dicevano i “sapientoni” di cui è inutile dire chi sono ormai li conosciamo benissimo e conosciamo benissimo il loro “mantra” delle loro canzonelle (Covid-19 “Italia, caos di regole, regolette e canzonelle”), di solo pochi mesi fa ma che però continuano ancora adesso nel sostenere che i vaccini proteggono dal contagio, perché se fosse stato vero avrebbe avuto un senso l’adozione dei pass, green pass, super green pass, ecc…, mentre come abbiamo visto (Covid-19 “La prova del nove del governo dei migliori”) è solo una patente per il covid-19 che contagia più velocemente adesso che ci sono i vaccinati, i veri untori, che mettono a disposizione un autostrada, tanto è vero che nemmeno l’influenza normale è stata così mai contagiosa, cioè alla fine il vaccino non ferma i contagi ed i “pass” fanno correre il virus!

Ritorniamo allora alla domanda di inizio post, la cui risposta dei “soliti sapientoni” è che comunque nonostante i milioni di contagi ci sono meno ricoveri e morti tutto grazie ai vaccini che riducono le conseguenze gravi del covid-19. Ma allo stesso tempo, le grandi istituzioni ed esperti internazionali, inclusa la OMS, affermano che la variante Omicron, che ha sostituito quasi del tutto la variante Delta del covid-19, risulta meno patogena delle precedenti varianti del covid pur risultando la più contagiosa tra quelle scoperte e l’unica a bucare il vaccino.

Ma nonostante le evidenze scientifiche, l’ostinazione continua sui vaccini come fosse il sacro graal, continuando ad insistere per le 3° dosi, chi sa poi la 4°, ecc….!

A chi credere?

Riepilogando:

1)    in caso di decesso di una persona non vaccinata è perché era No Vax; Può Darsi!

2)   in caso di decesso di una persona vaccinata… dipende da quante dosi di vaccino ha fatto…. oppure perché aveva altre forme di malattie; Può Darsi!

3)  in caso di guarigione di una persona vaccinata (indipendentemente dal numero di dosi) è merito del vaccino; Può Darsi!

4)     in caso di guarigione di una persona non vaccinata è merito di...! 

Non si può negare che il vaccino è un arma in più a nostro favore (sempre meglio di niente è), anche se fino ad adesso visto come stanno andando le cose non sembra essere la soluzione che possa mettere fine alla pandemia fin quando non sarà efficace al 100%. 

Ma forse, per fortuna, alla fine sta intervenendo qualcuno da “lassù”, visto l’inconcludenza, l’incapacità, la testardaggine e l’arroganza umana, che continua a pensare solo al profitto e poco alla salute, chi sa che con la Omicron che sta ormai diventando dominante, la meno pericolosa tra le varianti covid-19, ha deciso dopo due anni di mettere fine alla pandemia con meno danni possibili (rispetto ai tanti danni che fanno e continuano a fare gli uomini), cioè ci sarà voluto un virus per mettere fine al virus?

Anche se alla fine la Omicron immunizzerà tutti, il merito lo si darà ai vaccini, c’è ne faremo una ragione, l’importante è mettere fine a quest’incubo! Ma poi finirà lì o sarà solo una tregua, prima dell’omega? Se l’uomo si ostina a non cambiare?   

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

mercoledì 12 gennaio 2022

Covid-19 “Italia, caos di regole, regolette e canzonelle”

Non si può negare che il governo dei migliori (Covid-19 “La prova del nove del governo dei migliori”) dopo averci portato fuori dalla pandemia da covid-19…… opsss forse mi sbaglio.... ma così dicono i media ed i giornalai esperti e sapienti, con le tantissime e cambiatissime regole che ci ha imposto, i tipi di mascherini da utilizzare a seconda le circostanze, e la serie infinita di green pass che ha obbligato ad avere ai cittadini italiani, praticamente l’Italia è nel caos di regole, regolette e canzonelle in piena pandemia come non mai da covid-19, che crea problemi soprattutto alle strutture sanitarie, alle scuole, ai lavoratori, ai datori di lavori ed a tutte le attività!

Ognuno di noi non sa più come comportarsi, se è a norma, se viola o non viola la legge, ecc….! Anzi sembra che comunque un vaccinato con terza dose o vaccinato da meno di quattro mesi (Covid-19 "Anch’io ho il mio covid pass") anche se contagiato e risultato positivo al test covid-19, dopo cinque giorni può girare ed andare a lavorare liberamente! Vi sembra normale?

Tutto questo perché, sempre fino ad un paio di mesi fa la “canzonella” era: si contagiano solo i non vaccinati quelli vaccinati non contagiano perché se anche accadesse avrebbero una bassa carica virale! Se fosse stato così non saremmo nella situazione attuale di cui i preavvisi già c'erano all'inizio del dicembre scorso Covid-19 – Confronto contagi 2020-2021 e variante omicron!

Adesso la “canzonella” è: che “purtroppo” si possono contagiare anche i vaccinati (ed anche se hanno 3 dosi e questo non lo dicono) però si ammalano e muoiono i non vaccinati! Mentre in effetti, ormai non è più possibile nasconderlo, si ammalano anche i vaccinati (come il sottoscritto nonostante vaccinato con la seconda dose esattamente tre mesi fa Covid-19 "Anch’io ho il mio covid pass") e purtroppo qualcuno anche se vaccinato non c’è l’ha fa! 

Ma la “canzonella” continua: grazie ai vaccini nonostante le centinaia di migliaia di contagi al giorno, ci sono meno ricoveri e meno morti. Per fortuna, ma è solo grazie ai vaccini??? Diamo a Cesare quello che è di Cesare e diamo a Dio quello che è di Dio! Ne riparliamo al prossimo post, perché un vaccino che funziona efficacemente non permetterebbe una tale diffusione del virus, soprattutto nei paesi più avanzati ed occidentali dove le vaccinazioni si avvicinano molto al 80-90%! Ma da buoni e fessi cittadini, accettiamo comunque quando ci viene raccontato ed imposto dai nostri governanti migliori, seguendo e rispettando gli obblighi previsti!  

Ma adesso torniamo un po’ indietro nel tempo…! Esattamente due anni fa quando ebbe inizio dalla Cina questo difficile periodo tribolato (COVID-19 “Il mondo in guerra contro il nuovo coronavirus”). In Italia (primo paese europeo ad essere colpito) il covid-19 arrivò a febbraio 2020 ma i suoi effetti gravi si ebbero nei due mesi successivi (marzo e aprile) quando fu il primo paese occidentale ad attuare il lockdown che ormai tutti noi ricordiamo. Si ricorse al lockdown, perché del nemico non si sapeva nulla e non si aveva nessuna arma di difesa (non c’erano nemmeno le mascherine), ed addirittura si sbagliavano le cure negli ospedali. Se ricordate poi le tante polemiche, che il nuovo coronavirus era solo un virus influenzale che colpiva comunque solo gli anziani e gli ammalati! Ed il governo Conte all’epoca cercò soprattutto di difendere gli anziani con quelle misure restrittive. 

Adesso la situazione con il governo Draghi è stata completamente capovolta, perché siamo passati dalla difesa degli anziani al contagiare i bambini. 

Infatti il governo dei migliori si è opposto a qualsiasi richiesta di alcune Regioni di rinviare di qualche settimana la riapertura delle scuole avvenuta lunedì scorso dopo il periodo natalizio, ed addirittura è stato impugnato l’atto con cui il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha rinviato la riapertura delle scuole. Ricordiamo che sono state autorizzate le vaccinazioni anche ai bambini tra i 5 e i 12 anni, ma che molti bambini ancora non sono stati vaccinati per svariati motivi, questo vuol dire che la riapertura delle scuole per questi bambini li mette a forte rischio in questo momento dove la pandemia ha raggiunto picchi mai raggiunti in due anni. Draghi comunque ha giustificato il tutto, con le solite “canzonelle” di un tempo sentite anche da altri “migliori”, dicendo che se le scuole sono chiuse i ragazzi vanno comunque a fare sport, in pizzeria, e bla bla bla….! Allora la domanda nasce spontanea……. Questo si può dire per i ragazzi che vanno alle scuole superiori o all’ultimo anno delle medie, ma non per i bambini che vanno alle scuole elementari o materne o al primo anno delle medie. Immaginate, secondo la filosofia “dei migliori” i bambini tra i 5 e 10 anni che vanno liberamente a fare sport o addirittura in pizzeria, o magari a prendersi un aperitivo al bar?

Sono i migliori senza ombre di dubbio!!! Io mi inchino alla loro sapienza, se non ci fossero bisognerebbero inventarli!

Continua: Covid-19 “Variante Omicron, il virus dell’immunizzazione?”

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

domenica 9 gennaio 2022

Covid-19 “La prova del nove del governo dei migliori”

Anno nuovo problemi vecchi! Siamo in piena pandemia come non mai, eppure “i pivelli migliori” sostenuti ed osannati da tutte le parti, <Dio non è nulla in confronto a questi grandi dei>, che nel settembre dell’anno scorso (solo pochi mesi fa), in pompa magna e con l’aiuto dei media e dei giornalai “chinanti” annunciavano con gran soddisfazione, che ormai, grazie ai vaccini, l’emergenza sanitaria era alle spalle e bisognava pensare solo alla ripresa economica (Covid-19 – Confronto contagi 2020-2021)! 

Non ci fu mai errore più grande…! Quando la prova del nove (Covid-19 “Patentino vaccinale, contagi e pericolosità”) si sa che sarebbe stata proprio questo inverno (dice bene il detto: non dire gatto se non c'è l'hai nel sacco), che purtroppo ha dimostrato che i piani “umani” sono miseri rispetto ai piani di “Madre Natura”, con contagio da covid-19 alle stelle di cui è inutile allegare lo screenshot dei contagi attuali rispetto ad un anno fa, ma ecco solo il collegamento di Google per la consultazione dei dati (covid italia).

Per “fortuna” però sono arrivati il green pass rafforzato, il super green pass, il mega green pass, ormai almeno io ho perso il conto di quanti “pass” ci sono in giro e non so nemmeno quello che io stesso possiedo, visto che le regole e la durata dell’immunità al virus viene cambiata di giorno in giorno e di notte in notte!

Il covid-19 se ne infischia di tutti questi “pass” anzi… più c’è né e meglio è (Covid-19 "Anch’io ho il mio covid pass"), un vantaggio del virus che circola più velocemente, più comodo e senza troppi sforzi ed intoppi ed in prima carrozza, visto che bypassa il vaccino, altrimenti non si spiegherebbero le centinaia di migliaia di contagiati al giorno! Diciamo pure che il governo dei “migliori” praticamente ha spalancato l’autostrada al nuovo coronavirus!

Ed a pensare che più o meno un mese fa questo governo, è specifico per essere preciso e per fortuna “dei migliori”, ma anche dei media ed i giornalai compiacenti, non sapevano dire altro che vantarsi ed autoelogiarsi perché con la pandemia eravamo messo meglio degli altri, eravamo i più bravi, bla bla bla... e che grazie al green pass riuscivamo a contenere i contagi e che non avremmo avuto nessuna ondata come stava avvenendo negli altri paesi anche più vaccinati di noi, tutto era sotto controllo, ed ancora bla bla bla...! Come se la guerra al virus fosse una competizione tra Stati! Ed invece?  

Poi ci è voluto poco tempo per prenderci questa “sberlata” in faccia dal covid-19. E’ tutto questo nonostante i super armamenti adottati dal governo dei migliori, tra vaccini, l’obbligo dei green pass, delle vaccinazioni, delle mascherine FP2 (ancora una volta…. ma non eravamo fuori dalla pandemia…..), il virus ci sta surclassando e sbeffeggiando tutti gli onnipotenti “umani”!  

Ma forse forse in fin dei conti è solo “un rischio ragionato” l’importante che il PIL corre!

Continua: Covid-19 “Italia, caos di regole, regolette e canzonelle”

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano