https://www.cambiamolanostraitalia.org/

lunedì 9 settembre 2019

Dalla Santissima Alleanza gialloverde Lega-M5S alla Beata Alleanza giallorossa PD-M5S!

Finalmente sembra che forse siamo giunti al termine di questa "telenovela" della crisi politica agostana italiana con la nascita del nuovo governo quello tra PD-M5S con altri partiti minori di centrosinistra che dovrebbero sostenere questo esecutivo del Conte bis.      
     
Siamo passati quindi dalla “Santissima Alleanza” del precedente governo gialloverde (Lega-M5S “Santissima Alleanza” bene o male?) alla “Beata Alleanza” di questo nuovo governo giallorosso!
                                 

Governo giallorosso, lo dobbiamo “ammettere” nato per merito della mossa azzardata e sconsiderata nel mese scorso di Matteo Salvini (non tutti i mali vengono per nuocere) che può ritenersi l’unico responsabile della fine del governo Lega-M5S (Matteo Salvini - Fidarsi è bene non fidarsi è MEGLIO), perché è riuscito nell'incredibile impresa di far cadere il suo “stesso” governo (Il Tradimento della Lega al proprio governo “Conte”), tutto questo per aver di più… ma alla fine invece ha perso anche quello che aveva…!  
    
E’ nato così il governo Conte bis, forse è meglio di quanto ci si poteva aspettare rispetto ad un possibile governo tecnico-istituzionale (I conti senza l'oste - L'asso nella manica del Presidente Mattarella “Carlo Cottarelli”?) o a pericolose elezioni anticipate di fine anno (Il rebus del Presidente Mattarella - Nuovo governo o nuove elezioni?). Perché il governo appena nato PD-M5S, anche se ancora non è andato alle Camere per ottenere la fiducia, è un governo politico a tutti gli effetti, costituito principalmente da due forze, il Movimento 5S e Partito Democratico che sono pur sempre rispettivamente la prima e la seconda forza politica in Parlamento, nonostante il grande risultato della Lega alle elezioni politiche del 4 marzo 2018 come terza forza politica!  
   
Questo governo giallo-rosso tra PD-M5S rispetto al precedente governo giallo-verde Lega-M5S, è fondato non su un contratto di governo (io voto una cosa a te e tu voti una cosa a me come avveniva tra Lega e MoVimento) ma su un programma di governo condiviso con una visione a lungo termine. E se tra PD e M5S finissero così gli screzi, offese ed attacchi reciproci, potrebbe durare l’intera legislatura fino al 2023 dove sono previste le prossime elezioni politiche. E se poi il governo PD-M5S davvero funzionasse nel cambiare in meglio l’Italia, l’avventura tra Partito Democratico ed altre forze di centrosinistra con il MoVimento potrebbe continuare  anche oltre e per altri anni dopo le prossime “lontane” elezioni politiche alle quali i due schieramenti si presenterebbero comunque separatamente per poi magari convergere successivamente di nuovo dopo il voto.
Perché nei prossimi mesi PD e M5S con il governo Conte bis avranno la “grande” possibilità di convincere gli italiani della “bontà” delle loro politiche tutto questo a svantaggio della Lega di Salvini che dovrà attendere qualche anno per andare alle elezioni, e non è detto che poi quando arriveranno le vincerà vista la facile “volatilità” del voto degli italiani che cambia di mese in mese (Elezioni Europee 2019 - Gli errori del Movimento 5 Stelle ed i “nomadi elettori”)!   
  
Un'altra differenza tra il precedente governo gialloverde e il costituente governo giallorosso, è che mentre il primo aveva due opposizioni sia di destra che di sinistra, questo governo PD-M5S avrà solo l’opposizione della destra o del centrodestra (Lega, FI e FdI).
Poi questo nuovo governo giallorosso ha già avuto il benestare da “altri” anche fuori dai nostri confini e lo stesso spread tra BTP italiani e Bund tedeschi né ha beneficiato. Queste ultime cose possono far piacere e possono essere importanti, ma personalmente le ritengo sbagliate, perché un governo non deve essere giudicato preventivamente su simpatia o antipatia ma sulle azioni e sui risultati (Il Ricatto dello SPREAD).  
   
Molti si chiedono quanto durerà questo governo giallorosso a trazione PD-M5S?
Potrebbe durare molto come potrebbe durare poco!
Se durerà molto, tutto sarà a svantaggio della Lega di Matteo Salvini, se invece durerà poco, PD e M5S perderebbero i consensi che saranno tutto a favore della Lega di Salvini. Quindi questa “Beata Alleanza” tra PD e M5s potrebbe essere un arma a doppio taglio per questi due partiti, una carta importante da giocare al meglio in “squadra” perché se si sbaglia si pagheranno le conseguenze!
Io credo che molto dipenderà dall'atteggiamento Di Maio e di tutti i grillini, che dovranno mostrare più responsabilità e disponibilità al dialogo, e non ogni volta di intestardirsi di votare per forza a tutti i costi solo alcune cose, ma devono essere cose condivise e soddisfacenti per tutti, altrimenti il M5s rischia l’isolamento totale e la perdita di altri consensi stavolta non verso la Lega ma verso il PD.
Ed il Partito Democratico ovviamente deve più pensare a tutelare gli interessi dei cittadini sia in Italia che in Europa, e deve attuare con il MoVimento più “politiche popolari”, altrimenti anche il PD rischia di bruciarsi e non solo il M5s!
E la Lega di Salvini?
Matteo Salvini deve sperare che il governo che sta nascendo, bisognerà attendere comunque il voto di fiducia nei prossimi giorni, non duri a lungo, altrimenti più dura questo governo PD-M5S e più la Lega si indebolirà. Se accadrà una cosa del genere allora si che Salvini si “pentirà” e si ricorderà ancora più amaramente del grave errore commesso nell'agosto 2019!   

Come si dice…. Chi vivrà vedrà!

Argomenti correlati: 

Alla prossima!
Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano


lunedì 26 agosto 2019

Il rebus del Presidente Mattarella - Nuovo governo o nuove elezioni?

Cosa deciderà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella dopo il tradimento (Il Tradimento della Lega al proprio governo “Conte”) avvenuto all'interno del governo gialloverde?

Utilizzerà da subito l’asso nella manica Carlo Cottarelli  (I conti senza l'oste - L'asso nella manica del Presidente Mattarella “Carlo Cottarelli”?), oppure, come sta già facendo nel rispetto della Costituzione Italiana, vedrà se ci sono le condizioni di un altra possibile maggioranza, o alla fine scioglierà le Camere per indire subito nuove elezioni per la felicità di Matteo Salvini?

Le ipotesi sono tante e fantasiose…. Quale sarà la meno dannosa? 
   

L'unica strada credibile e percorribile e sperare in una sintonia di responsabilità tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, anche se è alquanto difficile per vari problemi e contrasti interni ed sterni agli stessi partiti.
Prima di affrontare tale ipotesi, bisogna innanzitutto fare anche una dura critica al Movimento 5 Stelle, ed  ammettere che il comportamento dei “grillini” in questi anni è stato a volte poco rispettoso per non dire per niente rispettoso sia nei confronti e soprattutto dei loro avversari politici che comunque volente o dolente si incontrano e si incrociano e ci si interfaccia nelle varie sede istituzionali, e sia verso una gran parte di altri soggetti pubblici, critici, giornalisti ed i media, che per quanto mi riguarda considero meno grave visto che il MoVimento 5S non è mai piaciuto alla maggior parte di “essi” che hanno sottoposto i “grillini” a continui attacchi e screditamenti, il più delle volte ingiustificati, perché è considerato un "movimento" scomodo...!
Ma questo non giustifica il comportamento a volte esagerato e troppo istintivo e pungente di alcuni componenti di spicco del MoVimento. Bastava un po’ di più di “self control”, perché bisogna sempre avere rispetto a prescindere se si ha o non si ha ragione, perché la politica è soprattutto fatta di compromessi per il bene di una nazione. 
E poi... visto che governare con il "verde (Lega)" non ha funzionato, a questo punto per i "grillini" non rimane che provare anche il "rosso (PD)", e se va male anche stavolta, pazienza.... a quel punto vorrà dire che il "giallo (M5s)" non è compatibile con nessuno o nessuno e compatibile con il MoVimento 5s, ma almeno si è provato a governare con gli altri per non avere recriminazioni di non aver tentato!   

Continuando quindi il discorso sul M5S, i grillini si sono fatti un bel po’ di nemici, quindi come sia possibile un governo con il Partito Democratico? 
Supponiamo che un governo giallorosso sia possibile, come è stato il governo gialloverde, ma quanto durerebbe e si sbiadirebbe anche quest'altro colore governativo? 
Perché tra partito democratico e movimento si sono detto di tutto e di più tra di loro in questi anni sia prima, che durante che dopo qualsiasi elezioni e votazioni.  
Quindi un governo PD-M5S è sia possibile ma allo stesso tempo impossibile, dovuto ad un continuo aspro polemizzare, che comunque c’è e rimarrà sempre tra partito democratico ed il movimento 5 stelle. Ed inoltre, supponendo che i due schieramenti superino o cerchino di dimenticare “come se nulla fosse mai successo” tutto quello che si sono detti di “bello” in questi anni, ci sarebbero però ostacoli ancora più grandi, che riguardano la visione politica del PD e del M5S, perché ognuno porrà dei “paletti” sia sulle misure e provvedimenti da attuare e sia soprattutto nelle persone da designare alla guida di un possibile governo giallorosso. 
   
Per concludere, Sergio Mattarella in mancanza di intesa tra i partiti, soprattutto tra PD e M5s, visto che si è rifatto vivo Matteo Salvini (Il ritorno di "don" Matteo Salvini - RICOMINCIAMO....?) riproponendo un nuovo governo Lega-M5s se Di Maio è d'accordo, potrebbe decidere anche di tentare davvero le elezioni anticipate già nel 2019, a questo punto nei primi giorni del prossimo novembre.  
Poiché anche se dalle prossime urne non uscirebbe un vincitore netto a cui affidare il governo, il Presidente della Repubblica avrebbe forse ancora il tempo di giocare un ultima carta quella di un governo tecnico o tecnico-istituzionale di larghe intese perché sarebbe inevitabile, vista le imminenti scadenze ed il poco tempo rimasto per approntare la manovra di bilancio e scongiurare l’aumento dell’IVA dal primo gennaio 2020.

Questo è possibile perché tutti ricordiamo che nel 2011 a causa degli attacchi dello spread, il governo Berlusconi fu costretto alle dimissioni nei primi giorni del novembre 2011, ed al suo posto, l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nei giorni successivi sempre nel mese di novembre 2011, istituì il governo tecnico presieduto da Mario Monti come tutti ricordano.

Quindi ciò che è accaduto nel 2011 potrebbe ripetersi in questo 2019, stavolta indotto da fattori interni, ed entrerebbe in gioco probabilmente l’asso nella manica del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella “Carlo Cottarelli”? (I conti senza l'oste - L'asso nella manica del Presidente Mattarella “Carlo Cottarelli”?    
   
Vedremo cosa deciderà il Presidente Mattarella, e cosa ci riserveranno i prossimi giorni e le prossime settimane!
     
Argomenti correlati: 

Alla prossima!     
Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano


domenica 25 agosto 2019

Parodia-Canzone "RICOMINCIAMO....... (Salvini a Di Maio)"

TESTO CANZONE PARODIA - RICOMINCIAMO....... (Salvini a Di Maio)
  


PS: presto anche la versione audio della CANZONE PARODIA - RICOMINCIAMO....... (Salvini a Di Maio)  sarà disponibile su YouTube ed aggiungerò quì il link!


Alla prossima!
Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

sabato 24 agosto 2019

Il ritorno di "don" Matteo Salvini - RICOMINCIAMO....?

In questa "pazza" crisi della politica italiana i colpi di scena sono tanti ed imprevedibili e tutto può succedere! 
Direte perché?
Per il ritorno di "don" Matteo Salvini, che vedendo svanire le elezioni anticipate a causa di un possibile compromesso tra PD e M5s per la formazione di un governo esecutivo a lunga durata, sta mandando sempre più insistentemente segnali frequenti ed evidenti ai grillini di un possibile “Ricominciamo….” addirittura promettendo rinunce…. pur di evitare un ritorno al governo del Partito Democratico. 
      
     
Ma come mai Matteuccio? I grillini non sono quelli dei “NO”? 
I “loro” provvedimenti non sono più acqua fresca? 
Caro Salvini ti sei pentito di aver stato a sentire il "gatto" (pro-sondaggi, cronisti e giornalisti di destra) e la "volpe" (Berlusconi e Meloni) invece di stare a sentire il "grillo" parlante (i grillini)?
C'è quindi il tentativo disperato del leader della Lega, che vede svanire il suo sogno (la “visione” delle elezioni anticipate in autunno) mentre gli potrebbe capitare un lungo purgatorio di attesa di “quattro anni”, lo spingono disperatamente a cercare di convincere l’ex partner di governo Di Maio, a solo pochi giorni dalla pugnalata inflitta all'ex alleato (Il Tradimento della Lega al proprio governo “Conte”), ad un nuovo governo gialloverde, offrendo di tutto e di più… Presidenza del Consiglio e forse chi sa anche lo stop alla TAV???
Sarebbe un comportamento falso e meschino da parte della Lega, che vedendo andare in fumo le elezioni anticipate, visto i contatti che ci sono in queste ora tra PD e M5S, è pronta a tutto pur di ritornare al governo. Questo la dice tutta sull'attendibilità e l’affidabilità dei leghisti (Matteo Salvini - Fidarsi è bene non fidarsi è MEGLIO).  
Spero però che i grillini, questa volta, non si facciano tentare dalle avances della Lega…. sarebbe un grosso errore (un errore è più che sufficiente), perché sbagliare è umano ma perseverare è disumano, è sarebbe il suicidio politico del MoVimento 5 Stelle! 
   
Un ultima cosa prima delle considerazioni finali a chiusura di quest'altro post sulla caduta del governo Lega-M5s (in fondo a fine post gli altri post precedenti). 
Bisogna distinguere tra populismo e populismo, e non solo tra populismo e demagogia (Elezioni Politiche del 4 marzo 2018 – Populismo ed altri “aspetti” italiani e non). 
Il populismo del MoVimento 5s è molto diverso dal populismo della Lega, perché mentre il primo si fonda sulle reali necessità della vita sociale italiana andando incontro a chi davvero ha più bisogno, il secondo invece si fonda sulle paure degli italiani. 
Ma siamo adesso ai titoli di coda. Come tutti sapete adesso la palla è passata al Presidente del Repubblica Sergio Mattarella, che in mancanza di intesa tra PD e M5S, io non credo che avvalori facilmente di nuovo un governo Lega-M5S, non potrebbe fare altro che sciogliere le Camere ed indire nuove elezioni!
Così Salvini avrà finalmente, forse, le “sue” elezioni anticipate, ma che sicuramente se ci saranno, riserveranno delle sorprese, è l’esito non sarà scontato! Perché gli italiani alla fine, spero, sapranno valutare e riflettere bene come comportarsi alle urne nel caso accadesse subito tale ipotesi, ed a chi addossare le colpe di tutta questa situazione assurda che si è venuta a creare!

Ecco il post finale su cosa forse farà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per risolvere il rebus della crisi politica italiana: 

Il rebus del Presidente Mattarella - Nuovo governo o nuove elezioni?

Ah dimenticavo...  ad integrazione di questo post ho fatto una rivisitazione in parodia del testo della famosissima canzone "Ricominciamo" di Adriano Pappalardo, e presto ci sarà anche la versione audio su youtube:
TESTO CANZONE PARODIA - RICOMINCIAMO....... (Salvini a Di Maio)


Alla prossima!
Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

giovedì 22 agosto 2019

Il Tradimento della Lega al proprio governo “Conte”

E’ incredibile ma vero…. Ma Matteo Salvini è riuscito dove tutti gli altri hanno fallito……far cadere questo governo gialloverde! Ci hanno provato in tanti ed in tutti i modi da oltre un anno, TV, giornali, partiti all’opposizione, sindacati, istituzioni italiane, europee ed internazionali, agenzie di reating, ecc…. eppure non erano riusciti a mettere fine al governo Lega-M5S, e sarebbe stato diversa la reazione del popolo italiano. Mentre ci è voluta, una pugnalata dall’interno da parte del Ministro dell’Interno, per stroncare un governo che bene o male piaceva a più del 50% degli italiani, che quindi si sono sentiti tradire.
Vedremo come gli italiani valuteranno questo “tradimento” della Lega al proprio governo “Conte”, che ha generato questa assurda crisi politica e come si comporteranno di conseguenza alle prossime elezioni.

Il segretario della Lega spinto dai sondaggisti, giornalisti e partiti di destra, che lo hanno punzecchiato continuamente a staccare la spina al governo Conte, senza riflettere attentamente sulle conseguenze….(Matteo Salvini - Fidarsi è bene non fidarsi è MEGLIO) Alla fine in uno stato confusionale totale ha sbagliato tempi e modi e probabilmente ha preso “lui” stesso la scossa nello staccare la spina all’esecutivo, perché se invece di nuove elezioni, quello che vorrebbe Salvini, si formasse davvero un governo di legislatura che durerebbe i rimanenti 4 anni, a Matteo gli rimarrebbe nient’altro che piangere sul latto versato!

E poi… il leader della Lega non ha trovato nemmeno il coraggio, ma lo si sapeva, e come si dice “cane che abbaia non morde”, non solo a dimettersi o far dimettere tutti i suoi ministri dal governo come aveva minacciato, ma addirittura ha ritirato la mozione di sfiducia presentata nella settimana di ferragosto nei confronti del premier Giuseppe Conte, al governo di cui lui stesso faceva parte!  
Mentre il Presidente del Consiglio, galantuomo qual è, al dispetto delle dicerie, sberleffi e degli attacchi e delle offese di ogni genere che ha subito da tutti quelli che erano contro il governo Lega-M5S in questo anno di governo, si è dimostrato corretto, onesto e coerente, sia nei confronti del Parlamento che del popolo italiano, rassegnando le dimissioni, vista l’impossibilità a fidarsi di determinati “personaggi”, ed in un certo senso addossandosi “ingiustamente” la colpa della fine del governo gialloverde.  

Un altra cosa voglio ricordare all’ex Ministro dell’Interno Matteo Salvini ed a tutti gli altri ipocriti giornalisti e critici dei salotti della politica. E’ che il MoVimento 5 Stelle alle elezioni politiche del 4 marzo 2018, aveva preso quasi il 33% di voti (Perchè M5S è l’UNICO VINCITORE delle Elezioni Politiche italiane del 4 marzo 2018), nonostante una legge elettorale il rosatellum…. (Come Volevasi Dimostrare “Rosatellum = Sfracellum”) scadente e fatta in modo da frammentare il voto e non permettere ad un partito singolo di poter governare.
Quindi rispetto alla Lega che chiede nuove elezioni subito solo perché Salvini è “ubriaco” di sondaggi a suo favore, allora cosi dovevano fare anche i “grillini” più di un anno fa, essere egoisti, non fare il governo con la Lega, perchè come si è visto in questi ultimi giorni è stato un grave errore, mentre potevano dire di no a tutti ed andare subito di nuovo alle urne già nell’estate o comunque entro settembre sempre del 2018 perché i tempi c’erano, e presubilmente avrebbero capitalizzato i consensi, quelli si “veri” dei voti, sempre più crescenti a favore del MoVimento. Probabilmente così il M5S, che era ormai su una cresta di un onda inarrestabile, avrebbe potuto sfiorato anche il 40% delle preferenze e chi sà…. nonostante i sondaggi che non sono mai stati favorevoli al MoVimento anzi “stranamente” hanno sempre remato contro per scoraggiare il voto a favore dei grillini, davano al M5S sempre molto meno (24-28%) delle preferenze rispetto poi come è andata effettivamente a finire (circa il 33% dei consensi).  
Invece i “grillini” si sono dimostrati, è vero inesperti ma era normale e prevedibile, ma anche “responsabili”, infatti allo scopo di poter attuare le misure promesse ai cittadini, hanno accettato di formare un governo con la Lega nonostante le enorme differenze e divisioni, sperando nella correttezza e nella fiducia “dell’alleato verde” a rispettare un contratto di governo.
Mentre come ho scritto in precedenza, i grillini potevano rifiutare qualsiasi compromesso o alleanza più di un anno fa, e scegliere da subito la via di nuove elezioni perché gli altri partiti non avevano i numeri per dar vita ad un governo mentre “loro” avevano una cospicua maggioranza relativa, che poteva senz’altro aumentare se si sarebbe ritornato subito al voto.   

Un'ultima cosa ancora caro Matteo (il Salvini) le elezioni politiche sono diverse dalle elezioni europee e da quelle amministrative ed il risultato non è sempre scontato! E’ come confondere il campionato di calcio di serie A con la Champions o la Coppa Italia! Magari.... Oggi la Juventus avrebbe una marea di trofei!!! Ma, purtroppo per la signora, non è così!!!

E poi per finire, come ha detto bene l’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, se ogni volta si deve andare ad elezioni anticipate solo seguendo i sondaggi o perché si è vinta qualche elezione amministrativa o europea si è davvero irresponsabili, nessuna legislatura durerebbe cinque anni. Aggiungo io, ma saremmo costretti a mettere dimora in un seggio elettorale, e continuamente entrare in una cabina elettorale per votare, solo perché dei sondaggi fatti su 2000-4000 persone, non si sa nemmeno dove e come vengono selezionate queste persone, decidono continuamente di scombussolare e condizionare la vita politica di un paese di quasi 60 milioni di persone, con tutte le possibili conseguenze economiche e sociali!
Allora basterebbero i sondaggi e non il voto popolare per amministrare la Nostra Italia!    
Alla prossima!
Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

lunedì 12 agosto 2019

I conti senza l'oste - L'asso nella manica del Presidente Mattarella “Carlo Cottarelli”?

Come abbiamo visto nel post precedente (Matteo Salvini - Fidarsi è bene non fidarsi è MEGLIO) Matteo Salvini per capitalizzare i consensi che sembrano essere dalla sua parte (per il momento), spingendo per elezioni anticipate, addirittura con l’intenzione di presentarsi da “solo” anche senza Fratelli d’Italia e Forza Italia, questa la dice lunga sulla coerenza ed affidabilità del segretario della Lega, ha creato da solo una crisi politica facendo cadere questo governo!
Il segretario della Lega invece ha dato la colpa di questa crisi ai troppi “no” ricevuti dal M5S, ed ai provvedimenti del MoVimento, che per lui erano “acqua fresca”!
Mentre come abbiamo visto nei post precedenti, il M5S hanno detto fin troppi “si” incluso il “si” al decreto sicurezza 2, che guarda caso è stato fatto “furbamente” approvare il giorno prima dell’approvazione della TAV, per fregare ancora una volta i grillini dandoli poi il <ben servito>!
Questa è la fedeltà della Lega?
Però Matteo (il Salvini) così non si è reso conto che le sue previsione potrebbero essere sbagliate e non sarebbero le prime!
Mi sa che ha fatto i conti senza l’oste!
Perchè la decisione finale spetta al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che fino adesso si è guardato bene da rilasciare frettolose comunicazioni, lasciando “sfogare” le forze politiche in campo!
Ma il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, di fronte al delirio di “prepotenza” del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, che nel frattempo è divenuto “Ministro dell’Inferno” per la situazione di caos politica che ha innescata, potrebbe tirare fuori di nuovo la sua arma segreta il suo “asso nella manica” quella di provare ad affidare l’incarico a Carlo Cottarelli, come è successo poco più di un anno fa nel maggio 2018 quando non si riusciva a trovare un intesa per la formazione di un governo dopo oltre due mesi dalle elezioni politiche del marzo 2018, per vedere se è possibile la formazione di un governo tecnico-istituzionale ed evitare così pericolose situazioni di stallo in caso di elezioni affrettate che chiede Matteo Salvini.
Un governo a guida Cottarelli, probabilmente troverebbe l’appoggio sia da parte del PD, speriamo, che dei partiti moderati, e credo e spero anche da parte del M5S, che in passato hanno avuto apprezzamenti e stima per Carlo Cottarelli. Questa sarebbe anche una prova di maturità dei “grillini” che dovranno mettere da parte rancori, divergenze ed offese che non fanno mai bene, decidendo di fare la cosa giusta per il paese. 
Questo vorrà dire non inciuci o debolezze o alleanze, ma compromesso e responsabilità fino alle prossime elezioni politiche, poi ognuno per conto proprio!
Così ipotizzando che si realizzi quanto sopra descritto, un Governo guidato da Carlo Cottarelli avrebbe tutti i numeri necessari per “esistere”, perché, forse Salvini si è dimenticato ed anche giornalisti e critici a favore della destra dimenticano, che nonostante le votazioni europee del maggio scorso e di tutte le votazioni amministrative che si sono susseguite nei mesi scorsi, che hanno visto Salvini vincitore, comunque la Lega al governo ha solo circa il 18% mentre il Movimento 5 Stelle ha ancora circa il 33%.
Eheh…. Caro Matteo Salvini, il cambio di forze all’interno del Parlamento non è cambiato, e se al 33% del M5S decidono di votare a favore di un governo guidato da Carlo Cottarelli, anche il PD con il suo 18% circa e le altre forze moderate e responsabili, per le votazioni politiche Matteuccio dovrà attendere un bel pò minimo fino al 2020!
Sinceramente il segretario della Lega dovrebbe ringraziare un probabile governo Cottarelli, perché tranquillizzerebbe i mercati, visto che Salvini è così preoccupato dei mercati che non possono attendere, sarebbe allora la cosa più giusta!
Così si potrebbe avere un governo che eviterebbe elezioni politiche frettolose che potrebbero non risolvere la situazione di crisi complessa venutasi a creare a causa dei capricci di una “persona”. Anzi nuove elezioni adesso creerebbero ancora più confusione ed incertezze, mentre un governo tecnico-politico forte appoggiato dalla maggior parte del Parlamento, sarebbe in grado sia di affrontare e scongiurare l’aumento dell’IVA, di evitare l’esercizio provvisorio, di fare una manovra di bilancio equilibrata, e di preparare le elezioni politiche ed accontentare così il Ministro dell’Inferno ops… dell’Interno Salvini!
Caro Matteo ti ricordo che purtroppo per te sono i “grillini” ad avere il coltello dalla parte del manico in Parlamento, tu hai solo i sondaggi dalla tua parte per quelli che valgono (Sondaggi “falsi e ingannevoli”?), che per fortuna non decidono la vita politica di un paese, ma sono i voti veri quelli che contano!
Matteuccio, probabilmente gli italiani ti dovranno anche ringraziare, perché questo tuo modo di fare e di agire avrà l’effetto opposto a quello che tu speri, cioè invece di creare divisioni e spaccature nel paese, creerà unità! Perché come puoi sperare che nelle prossime elezioni politiche sia il sud che il centro, e spero anche il nord Italia ti votino in massa?
Come abbiamo visto in questo anno di governo gialloverde, come fidarsi di “qualcuno” che dopo aver fatto ed ottenuto “i propri comodi” utilizza un qualsiasi piccolo pretesto o addirittura senza motivazioni per tradire e scaricare addirittura la colpa sugli altri? Colui che si mette contro tutti e tutto, innalzandosi come l’unico in grado di “decidere”?
E per finire, di sicuro un governo con a capo Carlo Cottarelli farebbe andare su tutte le furie Matteo Salvini, che griderebbe allo scandalo, golpe, inciuci, colpi di stato, ecc…, che i “grillini” vogliono tenersi le poltrone, mentre ricordo che quelli del MoVimento sono gli unici parlamentari che restituiscono parte del loro stipendio in un speciale fondo dello Stato per finanziare obbiettivi di lavoro, dimenticandosi Salvini, che è stato lui invece a cercarsi questa situazione aprendo una crisi inopportuna, avrebbe dovuto farsi bene i conti e contare magari fino a dieci…. prima di fare la “cavolata” che ha fatto! 
A Matteo Salvini, gli rimarrà comunque il tempo di recitare il “mea culpa” magari con il rosario in mano, chi sa mai, finalmente stavolta, gli venga la “giusta illuminazione”!

BUON FERRAGOSTO a TUTTI
Alla prossima!
Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

sabato 10 agosto 2019

Matteo Salvini - Fidarsi è bene non fidarsi è MEGLIO

Questo post è una continua del post precedente di qualche giorno fa Con i “si” e con i “no” il coraggio qual’è? Salvini-Di Maio governo agli sgoccioli sull'atteggiamento e le conseguenze del comportamento del Ministro dell’Interno sulla vita politica e pubblica del paese.

Sinceramente, all'inizio quando più di un anno fa si formò il governo del cambiamento basato su un contratto di governo tra M5S e Lega, mi è sembrato davvero che allora Matteo Salvini stesse facendo sul serio pronto anche lui al cambiamento del paese. Ma a quanto pare mi sono sbagliato, visto che Salvini ha deciso di mandare tutto all'aria senza nessun motivo fondato o forse per fermare il cambiamento stesso!

Salvini mi ricorda molto quegli operatori di telefonia, che ti offrono mari e monti per convincerti a stipulare un contratto con loro, con la sorpresa negativa che l’anno successivo o nei mesi successivi, “questi” ti cambiano le condizioni contrattuali avendo solo la possibilità di “prendere o lasciare” in modo tale da addossare la colpa finale sempre all'utente!

Il Movimento 5 Stelle ha sempre appoggiato e detto SI alle proposte del carroccio, decreto di sicurezza (1), decreto di sicurezza (2), provvedimenti a favore delle partite IVA, condoni e pace fiscali, sull'immigrazione, addirittura all'immunità parlamentare proprio nei confronti di Salvini per quanto riguarda il caso della nave Diciotti, a Matteo gli mancava solo la Flat Tax!
Ed una volta ché c’è un no quello sulla TAV, ma si sapeva ed era scontato, visto che il movimento 5 stelle è nato proprio come un movimento NO TAV, Matteuccio fa il dispettuccio e scatena tutto questo putiferio?
Ma veramente Matteo Salvini sperava che i “grillini” sarebbero stati così ingenui fino alla fine ed a votare addirittura a favore della TAV?
O forse Matteo sperava proprio questo, così il M5S si sarebbe auto estinto e la Lega avrebbe fatto man bassa e bottino pieno “rubando” il restante 17% di consensi che ancora ha il Movimento 5 Stelle?
Ma per fortuna questo non è accaduto, ma che ha fatto andare su di giri Salvini rompendo questo governo!

Come fidarsi di “uno” che quando meno te l’aspetti ti lascia per strada?
Quant'è vero il detto “ fidarsi è bene non fidarsi è MEGLIO”!

Quindi, secondo “Matteo”, o si è con lui o contro di lui!
Questo a prescindere dalle proprie idee e convinzioni, gli si deve sempre dire dire “si” a priori, perché tutto ciò che Matteo (Salvini) dice è giusto e non contestabile! Se questa è liberta e democrazia, perché inculcata da qualcun altro, allora si che si è “prigionieri” ma non solo degli altri ma di se stessi se non si possono esporre i propri punti di vista!

Adesso Matteuccio chiede agli italiani pieni poteri?
Praticamente Salvini “si è montato la testa” perché alla fine ha ceduto alle richieste a mollare questo governo da parte dei giornalisti e partiti di destra Fratelli d’Italia e Forza Italia (anche se quest’ultimo non è un vero partito di destra ma lo sta diventando), spinto dai sondaggi e delle ovazioni nelle piazze dove ormai è “lì” che da oltre un anno svolge il suo “lavoro”!
Ma proprio così, tu caro “Matteo” ti ritrovi non libero ma prigioniero dei condizionamenti esterni e del tuo “ego”!

Così il caro Matteo (Salvini) ha fretta di andare a nuove elezioni e vorrebbe dettare l’agenda dei “tempi”, questo per capitalizzare le “previsioni” dei sondaggi favorevoli (Sondaggi “falsi e ingannevoli”?), mentre “lui” addirittura giustifica questa “fretta” dicendo che i mercati non possono attendere!
Ma quando mai Salvini si è preoccupato dei mercati finanziari? Se si è sempre infischiato di borse, finanze, spread, agenzie di rating, ecc…. ecc…?
E’ incredibile come cambia “faccia”!

Si dice che in passato Salvini era NO TAV, poi ad un tratto è diventato PRO TAV, perché ritiene la TAV, che la stragrande maggioranza di italiani non sa nemmeno cos'è ed a cosa serve,  essenziale per l’Italia….! Non so se ai siciliani, campani,  pugliesi, calabresi, che Salvini sta visitando sulle spiagge in questi giorni, o ad altre regioni del centro Italia la TAV è di vitale importanza!
Ma continuando….
Prima se né fregava dei mercati… ed adesso invece se né preoccupa?
Un po’ strano il modo di fare politica…. Matteo non sei coerente nemmeno con te stesso… come puoi essere coerente con gli italiani?
E poi…..il rispetto dove lo metti?

Un Ministro dell’Interno che è stato sempre in giro per l’Italia come afferma lui a lavorare, “poverino mi dispiace tanto….”, mentre i suoi colleghi parlamentari leghisti perdevano tempo a Roma nei palazzi delle istituzioni a compiere il loro dovere per un anno intero, adesso che stavano per partire per le meritate vacanze, il “padrone” lì ordina di rientrare a Roma, se ne frega come al solito degli “altri”, nemmeno se fosse un “consiglio di guerra”, perché a “lui” gli è venuta voglia di lavorare proprio adesso a ferragosto nelle sedi romane dove fino ad adesso non ci è mai stato?
“Forse si sarebbe sentito solo ed ha bisogno di compagnia?”
Matteo ma hai almeno rispetto delle famiglie dei tuoi colleghi parlamentari, o sono talmente ubbidienti e sottomessi che fanno tutto ciò che tu gli ordini? 
Alla “faccia della democrazia, della libertà e del rispetto”! 

Ma ecco quì l'arma segreta di Sergio Mattarella:

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

giovedì 8 agosto 2019

Con i “si” e con i “no” il coraggio qual’è? Salvini-Di Maio governo agli sgoccioli

Matteo, Matteo (Salvini), sei così spavaldo e sicuro di te stesso, che fila tutto per il verso giusto…! Cerca di restare con i piedi per terra e non spiccare troppo il volo spinto da giornalisti e sondaggisti di parte (Sondaggi “falsi e ingannevoli”?) o da esorbitanti ovazioni…! Perché gli italiani sono così bravi ma allo stesso tempo ingenui e poco riconoscenti, che prima ti portano su in alto nel cielo tra le stelle….. e poi ad un tratto, quando meno te l’aspetti, ti lasciano cadere giù in terra nelle stalle…! Vedi in passato quello che è successo all'ex premier anch'esso Matteo ma di cognome Renzi che era andato fortissimo alle elezioni europee del 2014 dove aveva ottenuto il 40% rispetto al solo 34% che la Lega invece ha ottenuto all'ultima elezione europea del maggio scorso, passando da grandi consensi a pochissimi fedeli rimasti!Stessa cosa è successo al M5S che dalla grande vittoria alle elezioni politiche del marzo 2018, ora sono ridotti quasi alla sopravvivenza! Ed adesso?Sembra il tuo momento…? Ma attento… Perché come si dice… non c’è due senza tre!

Quindi Matteo, se vuoi fare cadere questo governo, dopo che hai ottenuto quasi tutto quello che c’era da ottenere, più si che no da parte dei grillini, fallo o ti manca il coraggio…… O meglio vuoi far ricadere le colpe come sempre sugli altri? Ormai da oltre due mesi, dopo il voto alle elezioni europee del 26 maggio scorso, dove sei stato consacrato “re d’italia”, ed il tuo ardire è aumentato, dicendo e ripetendo come un mantra che con i “no” non si va da nessuna parte! Allora che aspetti? Eh…eh… Matteo Salvini…. sei furbo…. Vuoi che la colpa della fine del governo ricada sui “grillini” così gli strappi via quel poco di consensi che gli sono rimasti, di quegli elettori “senza fissa dimora” (Elezioni Europee 2019 - Gli errori del Movimento 5 Stelle ed i “nomadi elettori) che vanno e vengono a chi “offre di più…” per poi girare le spalle una volta che hanno ottenuto quello che cercano….. per mirare ad altre occasioni offerte dal “loquele” di turno!

Matteo, Matteo (Salvini), questa è la riconoscenza verso quelli che ti hanno salvato politicamente concedendoti l’immunità parlamentare votando “NO” all’autorizzazione a procedere per il caso della nave Diciotti nello scorso mese di febbraio? Ahh... si vero... quello era un “no giusto” tutti gli altri invece sono dei “no ingiusti”? Non so se sei Pietro o Giuda, ma di certo non sei Gesù Cristo, anche se porti il rosario ed inneggi alla Madonna mentre balli con le cubiste! L’umiltà non è solo stare in mezzo alle popolo, questa è una bella cosa se fatta con stima e serietà. Ma l’umiltà è anche avere rispetto, che mi sembra ti manca soprattutto ultimamente, sia nei confronti degli alleati di governo come li chiami “tu”, sia verso gli altri avversari politici o all'opposizione, che il più delle volte è vero che dicono continuamente solo stupidaggini! Umiltà e rispetto che però sinceramente hanno perso anche i “grillini”! Come si dice in questi casi riferiti a quest’ultimi? Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei…!
   
E poi, Matteo, sempre in giro, mai o pochissime volte in sede a lavorare, giustificandoti che comunque l’importante è fare le cose e che non è necessario stare in ufficio. Se così facessero le tante persone corrette e lavoratrici che operano nella pubblica amministrazione, visto che molte cose al giorno d’oggi si possono fare anche senza essere in sede, che bello esempio si darebbe? Prendi come esempio Cristiano Ronaldo, che nonostante sia il calciatore più forte al mondo ed uno dei più forte di tutti i tempi, che oltre ad allenarsi già la mattina presto per conto suo, è il primo ad arrivare agli allenamenti e l’ultimo ad andarsene. Mentre vista la sua bravura ed il suo apporto notevole che dà ai successi di una squadra di calcio, avrebbe la possibilità di avere più libertà personale. Ed invece “no” lui non ne approfitta comportandosi e lavorando come un calciatore “normale”, portando rispetto sia verso che gli paga lo stipendio e sia verso i suoi colleghi. Ed è anche questa umiltà!

Caro Matteo Salvini, hai cambiato anche l’immagine della figura istituzionale, si è così passato dal “difetto” di una “figura istituzionale” con vestito e cravatta distante ed intoccabile rispetto al popolo, ad un “eccesso” di un'altra “figura istituzionale” che è ridotta a fare comizi in t-shirt o addirittura in costume tra la gente, perché sa che alla gente così piace, usando un tipo di linguaggio e populismo sbagliato che alla fine non è altro che una presa per i fondelli per chi ci casca!

E voi del Movimento 5 Stelle, è stato un grosso errore stipulare una “Santissima Alleanza” con la Lega (Patto Nord-Sud - Lega-M5S “Santissima Alleanza” bene o male?) per dar vita ad un governo nato male e che sta finendo peggio, anche se molte cose sono state fatte nonostante il restio dei leghisti e degli altri oppositori. Toccherà a voi “grillini” far cadere il governo?Proprio quello che vuole Salvini a cui sembra manca il coraggio….? Ma prima di abdicare e mostrare che non si vuole rimanere attaccati alla poltrona ad ogni costo, consiglio di fare un ultima cosa a Di Maio & Co, quella di resistere per questa pausa estiva, sempre che Salvini decida per il “karakiri”. Ma se ancora c’è un po’ di tempo, alla ripresa dei lavori a settembre, subito portare in votazione in Parlamento il disegno di legge che prevede la riduzione dei parlamentari. Così si vedrà se tutta la ciurmaglia Lega, Forza Italia, Partito Democratico, Fratelli d’Italia che hanno votato in massa la TAV voteranno questa proposta di legge di riforma costituzionale, con cui si potrebbe avere un risparmio e finanziare magari in parte la stessa TAV, oppure se ancora una volta saranno loro legati alla poltrona ed ai loro interessi, smascherando così l’ipocrisia e la falsità di chi predica bene e razzola male! Io la vedo dura, e credo che si farà cadere questo esecutivo con pressioni sia esterne che interne allo stesso governo, prima di arrivare a quest’ultima prova che porterebbe, se andasse in porto, un recupero dei consensi per il Movimento 5 Stelle. Ma forse è proprio questo che si vuole evitare, e sotto sotto questi giochini che ci sono da diverso tempo e che non conosciamo nei particolari,mirano a tale scopo, visto che il disegno di legge sulla riduzione dei parlamentari doveva andare alle Camere a luglio mentre si è fatto slittare da parte di “altri” a settembre chi sa perché… per dare la priorità ad altre cose…. per chiudere i conti personali! Ehm… è la solita vecchia politica che non si smentisce mai…. Perde il pelo ma non il vizio!

E per finire caro Matteo (Salvini), non insistere troppo con i tuoi messaggi e video messaggi sui social network facebook o twitter non ricordo quale utilizzi per la tua propaganda, e si dice in giro che sei anche molto bravo il numero uno, ma come ogni cosa alla lunga può stancare….! Ma ogni tanto cerca un confronto vero, serio e diretto, magari nell'arena del Parlamento su molti argomenti che ti tirano in ballo, anche se mi dispiace non hai molto tempo! O ancora è un “no”, questo mi meraviglia da parte tua visto che sei per i “si”! Oppure anche questa volta manca il coraggio… e non solo il tempo?

Ma il bello continua con.... Matteo Salvini - Fidarsi è bene non fidarsi è MEGLIO

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano