http://www.cambiamolanostraitalia.org/

domenica 27 maggio 2018

Patto Nord-Sud - Lega-M5S “Santissima Alleanza” bene o male?

Alla fine pur di arrivare ad un governo si sono unite le due forze “ritenute impropriamente populiste” vincitrice dell’elezioni politiche del 4 marzo 2018.
Ma visto il momento delicato e la piega che sta prendendo la situazione politica e non solo, da un lato a causa delle insistenze e dei diktat dell’alleanza Lega-M5S, più che altro della “testardaggine di Salvini” sulla scelta di alcuni ministri che si vogliono imporre al Presidente della Repubblica senza il rispetto delle sue funzioni, e dall’altra parte le altre forze politiche italiane uscite con le “ossa rotte” dalle scorse elezioni politiche che continuano nella loro politica di attacchi ma senza proporre qualcosa di costruttivo, trovando come si sapeva sarebbe successo l’appoggio degli altri esponenti europei e della stampa internazionale, che continua la sua “invasione di campo”!
A questo punto probabilmente non ci fu errore più grande di questa “Santissima Alleanza Lega-M5S”? Che rischierà di bruciare “in un colpo solo” questi due partiti definitivamente, tutto a vantaggio del PD di Renzi e di FI di Berlusconi, che sono appaiate all’opposizione e quindi in un certo senso ”sono unite”?
Berlusconi che è tornato ricandidabile, subito dopo aver fatto un passo indietro, lasciando libera la Lega a provare a fare un governo con M5S, mentre gli esponenti di FI dicono a proposito di Berlusconi che giustizia è fatta! Ma giustizia è fatta non perché Berlusconi è stato assolto, ma semplicemente ha scontato la sua pena, se vogliamo chiamarla pena, quindi è ritornato candidabile. Un ultimo appunto su questa cosa, che per evasione fiscale, Berlusconi è stato condannato a 4 anni, di cui 3 anni condonati ed 1 anno ai servizi sociali per 4 ore la settimana! Io questa cosa la vedo ingiusta ed assolutamente anomala e ridicola, potevano anche condonargli tutti e 4 gli anni!!!
Adesso trascorsi questi 4 anni Silvio Berlusconi è ritornato ricandidabile, mentre un “povero cittadino comune” per molto meno rischia condanne più severe e senza condoni, con in più l’inibizione alla partecipazione di concorsi pubblici!
Ma vi sembra normale?
Ma ritorniamo al patto Nord-Sud tra Lega e M5S, dove nel programma di governo troviamo quasi tutti i punti dei programmi presentati alle elezioni sia della Lega che del M5S. Probabilmente non si potranno fare tutte quelle cose previste, soprattutto flat tax e redditto di cittadinanza, ci vorrebbe un impegno enorme di risorse economiche, e di certo non è bello e non educativo recuperare le risorse tramite l’attuazione della “pace fiscale” cioè dell’ennesimo condono fiscale, non è giusto e non mi sembra il caso. Quindi le cose vanno fatto step-by-step seguendo l’andamento della nostra economia, che si è capito sarà sotto attacco economico- finanziario!
Bisogna poi evitare assolutamente lo scontro con il Quirinale, e che sia Lega che M5S devono tener conto delle decisioni del Capo dello Stato Mattarella, che si attiene alle sue funzioni ed alle regole della Costituzione per la scelta dei ministri. Quindi se il Presidente della Repubblica non accetta il nome di Paolo Savona come ministro all’economia, è giusto tenerne conto e trovare un alternativa, se no così si sfascia tutto, con il rischio di avere ancor più nemici per Lega e M5S di quanto ormai c’è ne sono già!
Perché come già scritto in precedenza, sia dentro i confini italiani dove si è scatenata tutta stampa italiana ed i partiti sconfitti PD e FI che sono contro questa “alleanza” Lega-M5S, come se la politica fosse prerogativa dei soli partiti tradizionali PD e FI  mentre non c’è posto per la gente comune <non avrete altri partiti al di fuori di noi, noi comandiamo e voi obbedite>! Come fuori dai nostri confini ci sono le continue invasioni volontarie di interferenza e condizionamento in un paese sovrano, a proposito è ritornato il ricatto dello spread (Il Ricatto dello SPREAD), con i politici europei e stampa internazionale tutti contro Salvini-Di Maio!    
Non bisogna né essere succubi delle ingerenze altrui, soprattutto quelle da fuori confine, gli italiani potrebbero non accettare questo modo di fare dell’Europa che rischia davvero di condizionare i pensieri degli italiani se è meglio o no uscire dall’euro, ma nemmeno “arroganti” come Salvini e Di Maio nel pretendere tutto ciò che si vuole.   

Non si devono avere pregiudizi, e si devono giudicare i fatti sul “dopo” e non sul “prima”, come diceva Giovanni Trapattoni “non dire gatto se non c’è l’hai nel sacco”, saranno gli italiani a giudicare le “cose” buone e non che faranno, se mai succederà, l’alleanza Lega-M5S, perché rischiano la loro credibilità, altrimenti anch’essi faranno la fine dei partiti tradizionali, tutto a discapito della democrazia, con gli italiani ormai stufi e quasi disinteressati della politica che porterebbe ad un aumento dell’astensionismo alle prossime e probabile elezioni politiche! 

Argomenti correlati:

Alla prossima  

Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano  


0 commenti:

Posta un commento