http://www.cambiamolanostraitalia.org/

lunedì 15 aprile 2019

Governo italiano gialloverde sotto attacco!

Ormai il governo italiano gialloverde è un governo sotto attacco, ed è un continuo odioso e ripetuto atteggiamento discreditante verso questo governo italiano, sia da parte di soggetti interni che esterni ai nostri confini, a prescindere se M5S-Lega stia facendo bene o non!  

          
Il ritornello è sempre lo stesso……., incompetenti, sfascisti, litigiosi, populisti, bugiardi, dati economici disastrosi, ecc… ecc… 

L’operato di questo governo viene offuscato continuamente su tutto quello che sta realizzando, mentre vengano evidenziate, amplificate ed inventate “fesserie” per infangare il governo gialloverde.
Quisquilie e notizie falsate che stanno comunque funzionando, visto che parte degli italiani si stanno facendo influenzare così facilmente da tutto quello che sentono e dalla paura che viene seminata, se ogni volta cambiano idea ad ogni votazione andando nella direzione che gli viene “comandata”. 
    
A qualcuno, anzi a molti, non piace questo governo gialloverde e lo si vuol far cadere a tutti i costi!
    
Anche a me non piace questo governo costituito dal M5S e Lega che sono due forze politiche diverse e contrapposte, che in ogni caso, a causa della legge elettorale del Rosatellum (“Rosatellum = Sfracellum”) che ha determinato lo stallo del post voto delle politiche italiane del 4 marzo 2018, si sono uniti per dare vita ad un governo, tramite un contratto, dove sono state riportate le misure più importanti da realizzare per l’uno e l’altro schieramento, al fine di mantenere fede quanto promesso agli elettori.
Però la fretta di realizzare tutto e subito nel breve periodo, le continue “scaramucce” tra i due partiti di governo, i continui attacchi che continuano a subire per danneggiarli, rischiano di “bruciare” sia il Movimento 5 Stelle che la Lega.
Ma però non si può e non si deve odiare questo governo gialloverde, solo perché stanno attuando provvedimenti “vantaggiosi” per tutti i cittadini.
Tutto questo agli “oppositori” non piace, e sono così “ipocriti” che parlano dei diritti dei cittadini e di come aiutare le persone in difficolta, e poi che fanno? Sono contrari propri a questi “provvedimenti popolari” adottati dal governo M5S-Lega?
Allora come si pensa di aiutare le persone, se questo…. quello… e quell’altro non si possono fare?
Se non è ipocrisia questa, cos’è?
Nonostante tutto, il governo gialloverde ha ancora un ampio consenso tra i cittadini, perché stanno facendo appunto provvedimenti a favore del popolo, provvedimenti che come detto non piacciono agli ai partiti all’opposizione ed altri oppositori politici, giornalisti, critici TV, sindacati, e la maggior parte dei media in generale, che sembrano “invidiosi” che questo governo mette il popolo italiano prima di tutto e tutti.

Dal mio punto di vista, tutti questi attacchi al governo gialloverde, hanno come primo scopo quello di mettere fine presto a questo governo, prima che nei prossimi mesi gli stessi dati economici possono ritornare positivi per effetto dei provvedimenti che da poco sono stati adottati o per una ripresa economica mondiale.
L’altro scopo è anche quello di disintegrare il M5S, anche mediante ambigui sondaggi (Sondaggi “falsi e ingannevoli”?), per ripristinare il vecchio bipolarismo tra centrodestra e centrosinistra.
Tutto questo perché si vuole ritornare al “nostalgico vecchio sistema”, basato sulla conoscenze, favori, corruzione, raccomandazioni, ecc...., a vantaggio di pochi privilegiati ma a danno della massa di affamati, quest’ultimi utilizzati ipocritamente come "quelli di aiutare" mentre lo scopo e solo quello di sfruttarli, illuderli ed utilizzarli per i propri scopi ed interessi.

Diciamocela tutta… questo governo è sotto attacco perché per molti è un "governo scomodo", infatti immaginate che la ricetta “popolare” del governo gialloverde "in condizioni normali" funzionasse, potrebbe essere contagiosa per gli altri paesi europei ma anche per il resto del mondo, questo significherebbe la fine definitiva dei "vecchi tradizionali partiti politici" a vantaggio dei partiti definiti “populisti”; quindi il governo gialloverde lo si “deve” far cadere assolutamente a qualunque costo e il prima possibile, con l’aiuto sia di soggetti interni che esterni ai nostri confini e con qualsiasi mezzo, anche al costo di arrecare danni agli italiani!
Tutto questo significherebbe la distruzione non solo della democrazia, ma anche della libertà, della speranza e “dell’utilità” del diritto di voto che così verrebbe sovvertito ingiustamente.  

Se questa è democrazia….. allora siamo rovinati!


Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano 

0 commenti:

Posta un commento