http://www.cambiamolanostraitalia.org/

mercoledì 20 febbraio 2013

Postilla per i politici

Ormai ci siamo, fra qualche giorno si vota, la “bagarre” è al culmine, e la sfida si sta facendo a chi offre di più…..
Intanto, nella settimana scorsa ed in questi giorni, i dati comunicati dall’ ISTAT sono sconfortanti, con continua chiusura di piccole e medie aziende e conseguente disoccupazione sempre più in salita, forte calo del potere di acquisto con conseguente crollo dei consumi, tutto questo non succedeva da decenni. Nonostante siano stati fatti dei sacrifici, o meglio i sacrifici gli hanno fatto i soli cittadini italiani non credo proprio i politici, ma sembra ancora ad oggi tutto inutilmente, senza un minimo cenno di ripresa. Mentre per i politici l’unico pensiero è vincere le Elezioni Politiche che si svolgeranno  domenica e lunedì prossimo.
A questo punto una nuova domanda sorge spontanea…. Ma se l’Italia è in forte crisi economica, c’è un debito da pagare, ma poi da pagare a chi……, e non ci sono soldi visto che si continua sempre di più a far stringere la cinghia agli italiani…., allora perché questi politici hanno così tanto interesse, promettendoci l’impossibile, pur di vincere a tutti i costi le Elezioni? Mi sorge un dubbio che questa sia una crisi voluta ed una crisi pilotata??? Che i soldi in realtà ci sono altrimenti non si spiegherebbe perché così tanto aspro tra le varie coalizioni politiche  pur di “accaparrarsi” l’elettorato per vincere e amministrare cosa?
Oppure vogliono davvero “salvare” l’Italia, gli italiani, o chi?
Ma se in passato non hanno dato nessun esempio, senza mai rinunciare ad un minimo anche loro a qualcosa, perché vorrebbero farci intendere che questa volta sarà diverso, vogliono fare davvero le “brave” persone?

Allora è meglio ricordare ai nostri cari politici italiani alcune cose:

che noi i sacrifici gli abbiamo e continuiamo a farli e “loro”?
ci vogliono in trincea per prima per affrontare la crisi e “loro”?
noi a sudare ed a sputare sangue e “loro”?

I grandi condottieri una volta erano davanti al loro esercito pronti ad affrontare il nemico per prima ed adesso?
Restano nei loro bunker, in ultima fila a guardarsi lo spettacolo?

Il “vero” condottiero rinuncia al proprio potere e denaro in nome del popolo, e non sacrifica il popolo in nome del denaro.

Hanno distrutto ogni cosa, ogni speranza…… speriamo che almeno adesso vinca il meno peggiore….
Perché rimangono ormai solo le lacrime, e speriamo poi non tassino anche queste!

PS – postilla per i politici chiunque andrà al governo:
per prima cosa bisogna essere corretti, onesti e giusti prima ancora che sapienti.

Dite la vostra!
Per Cambiare la Nostra Italia
Roberto 

0 commenti:

Posta un commento