http://www.cambiamolanostraitalia.org/

lunedì 16 dicembre 2013

IMU - La Storia Infinita (IMU Si IMU No)

Oggi 16 dicembre 2013 è stato l’ultimo giorno utile per pagare la seconda rata dell’IMU sulle seconde case, per evitare di non cadere in sanzioni.
Questo è l’ennesimo errore di chi ci governa, che oltre a dimostrare la loro incapacità a gestire situazioni ed a prendere decisioni, sono anche poco responsabili, poco seri e con idee poco chiare.
Hanno continuato a parlare solo di IMU sull'abitazione principale se abolirla o no (IMU Si IMU No), quasi dall'inizio dell’anno, così ché molti si sono addirittura dimenticati che c’era l’IMU sulle seconde case che comunque bisognava pagare.
E’ come non bastasse, il Governo aveva dato ai Comuni tempo fino allo scorso lunedì 9 dicembre, cioè fino ad una settimana fa, di poter cambiare le aliquote. Quindi effettivamente il tempo che rimaneva per fare i calcoli per pagare la seconda rata dell’IMU su tutti gli altri immobili che non erano considerate abitazioni principali era meno di una settimana, considerando che bisognava informarsi presso ciascun Comune per sapere se c’erano stati o no cambiamenti sulle aliquote. Non voglio immaginare di chi ha più immobili in vari paesi e città, in che situazione ingarbugliata è venuto a trovarsi, oltre e soprattutto a pagare un salasso notevole.

L’IMU ha generato un vero e proprio caos, che riepilogando possiamo riassumere in più punti.
1.  Gli uffici postali e banche, oggi sono state prese d’assalto dai cittadini per poter pagare il “famigerato” IMU. Perché ovviamente molti, ricordo non per causa loro, non hanno fatto in tempo necessario a fare i calcoli ed a pagarlo la settimana scorsa, creandosi così l’ingorgo di oggi.
2.  Come si prevedeva diversi Comuni hanno approfittato ed hanno alzato le aliquote, chi però ha provveduto già molto tempo fa chi invece nell'ultimo periodo.
3.   L’IMU sulla prima casa non è sparito del tutto. Ha preso una nuova veste per chiamarsi mini-IMU, che forse (guarda caso ancora “forse”) dovrà essere pagato entro il 16 gennaio 2014 fino ad ieri mentre adesso è cambiata la data utile per il pagamento slitta al 24 gennaio 2014, m non si sa ancora se dovrà essere pagato. Questo mini-IMU riguarda tutti coloro che hanno l’abitazione principale in quei Comuni che hanno alzato l’aliquota oltre il 4x1000.

Infine per chiudere su l’IMU, ma vi pare giusto che ciascuno di noi che deve pagare una tassa o imposta che sia, come è appunto l’IMU, deve fare i calcoli per poter sapere quanto deve pagare? Addirittura se sbagli sono previste sanzioni, quindi altro esborso di denaro, come se dobbiamo essere tutti degli “esperti in tasse”! Oppure ogni volta il povero cittadino deve ricorrere alle organizzazioni sindacali per chiedere il calcolo e la stampa del modulo F24 per il pagamento dell’IMU? Però molte di queste organizzazioni sindacali si pagano anche per compilarti l’IMU. Quindi oltre al danno dell’imposta la beffa di pagare anche il servizio.

Ma quanto mai una persona deve calcolare una tassa da pagare? Non dovrebbe essere lo Stato o i Comuni a mandarti il bollettino o il modello F24 già compilato con l’importo da pagare? Oltre a pagare una tassa dobbiamo anche noi stabilire quanto dobbiamo pagare? “Loro” sanno mandarti solo Equitalia?

Va beh siamo in Italia <Detto Questo Detto Tutto>!

Alla prossima 


Dite la vostra!

Per Cambiare la Nostra Italia

Roberto  

0 commenti:

Posta un commento