http://www.cambiamolanostraitalia.org/

lunedì 7 aprile 2014

EURO: perché i conti non tornano?

Allora perché è successo tutto questo?
Perché con l’EURO i conti non tornano?

Alcuni dei motivi perché i conti non tornano più con l’Euro, gli abbiamo elencati nei post precedenti EURO - Prezzi ed EURO – Costi di utenza e tariffe varie, dove abbiamo visto come la situazione economica passando dalla Lira all'Euro sia cambiata a nostro svantaggio. Infatti molti di noi hanno potuto constatare di persona come appena gli euri vengono percepiti, subito finiscono e non si riesce ad arrivare a fine mese con uno stipendio intorno ai 1000 Euro. Non oso pensare per quelli che hanno una pensione intorno ai 500 Euro o poco più, che sono gli anziani i più colpiti da questo cambiamento, come sia diventato per loro impossibile avere una vita dignitosa, con la costrizione di fare a volte delle scelte e rinunce assurde quali medicine, riscaldamento e via dicendo.

Ma sono solo questi i motivi per cui i conti non tornano con l’EURO?
Di sicuro questi sono i motivi più importanti, ma c’è ne sono altri.

L’EURO è stato ed è ancora una doppia forbice. Da un lato ha provocato il notevole rincaro dei prezzi come abbiamo visto, dall'altro invece ha determinato in un certo senso una svalutazione degli stipendi.

Infatti mentre con gli stipendi il valore reale dell’Euro è stato applicato, quindi facendo rispettare il cambio 1 Euro = 1936,27 Lire, quindi chi percepiva in Lire uno stipendio di 2 milioni di lire, ha poi con l’entrata dell’Euro percepito uno stipendio intorno ai 1000 euro circa. Invece con i prezzi, costi e tariffe varie come abbiamo potuto appurare nei post precedenti e linkati sopra, il cambio effettivo applicato tra Lira ed Euro è stato di 1 euro = 1000 lire, in questo modo siamo rimasti "fregati", perché abbiamo fatto l’errore di spendere prendendo riferimento 1 euro invece di 50 centesimi di euro (1000 lire).
Un esempio di questo errore è quando andiamo a fare carburante alla nostra auto. Quando c’era la Lira al benzinaio si chiedeva 10, 20, ecc…. mila lire di carburante. Adesso invece minimo si chiede 10 euro di carburante, 5 euro di carburante ormai è una cosa superata. Facendo quindi i conti, se prima mettevamo 10 mila lire di benzina al giorno per 30 giorni spendevamo 300 mila lire al mese cioè il 15% di uno stipendio di 2 milioni di lire. Invece con l’Euro facendo 10 euro di carburante al giorno per 30 giorni si spendono 300 euro al mese cioè il 30% di uno stipendio di 1000 euro (corrispondente ai circa 2 milioni di lire dello stesso stipendio percepito quando c’era la Lira).

Piccola parentesi: è ovvio che questo problema non c’è l’hanno i politici, i manager o direttori di aziende pubbliche e private che guadagnano 30, 50 ed oltre in più rispetto al dipendente del profilo più basso, come abbiamo potuto constatare nei post Stipendi (prima parte) e Stipendi (seconda parte),  quindi si spera che almeno “loro” dovrebbero riuscire ad arrivare a fine mese!!!

Ma ritornando sul valore che avrebbe effettivamente assunto l’Euro una volta in circolazione, è stato un errore che si poteva evitare a monte da parte dell’Unione Europea, se avrebbe subito adottato dall'inizio la banconota da 1 Euro invece che la moneta da 1 Euro, e la banconota da 2 Euro invece anche la moneta da 2 Euro, che ha “fregati” appunto molti di tutti noi.  
L’errore però non è stato solo dell’Unione Europea, ma anche dello stesso Stato italiano, perché è stato latitante, ha lasciato correre tutto senza controlli,  perché tralasciando così la situazione lo Stato ha avuto un maggior gettito nelle entrate che sono aumentate di molto con l'Euro. 
Quindi non c’è da meravigliarsi se la pressione fiscale è arrivata al 44%, visto gli incrementi negli ultimi 10 anni del carburante, acqua, luce, gas e costi vari come riportati da delle indagini di Federconsumatori (Rincaro bollette e Rincaro RC auto), oltre ad altri balzelli  ed imposte nuove. Poi considerando l’Euro e non la Lira, tutto poi si è duplicato e/o comunque notevolmente incrementato.

Chiudiamo qui questo post che ha riguardato il perché con l'Euro i conti non tornano. Nel prossimo post, invece, vedremo di chi sono le colpe, alcune delle quali già menzionate in questo post.

Al prossimo allora!


Dite la vostra!

Per Cambiare la Nostra Italia
Roberto Di Stefano

0 commenti:

Posta un commento