https://www.cambiamolanostraitalia.org/

giovedì 20 agosto 2020

Cambiamenti Climatici - Ultimatum alla Terra (eventi 2020)

Nel post precedente Cambiamenti Climatici - Ultimatum alla Terra (eventi 2019) abbiamo visto alcuni eventi atmosferici estremi che hanno interessato il 2019, ma le avvisaglie di questi cambiamenti sono iniziate ormai già da diversi anni, ed ogni anno sono sempre di più e più catastrofici, che l’attuale 2020 sembra confermare!

Tra gli venti climatici disastrosi dalla seconda metà del 2019 fino ai primi mesi del 2020 sono da ricordare gli incendi continui in Australia durati appunto diversi mesi, che hanno bruciato milioni di ettari di terre, distrutto foreste, fattorie, strade. Che hanno costretto migliaia di persone ad abbandonare le proprie case, ed hanno provocato anche la scomparsa di diverse specie di flora e fauna. Una vera e propria catastrofe anch’essa imputabile ai cambiamenti climatici ed al riscaldamento globale (Dopo 8 mesi di incendi l’Australia non brucia più).


Oltre agli incendi, l’anno 2020 ha segnato altri eventi anomali ed estremi con nuovi record di temperature e di siccità.

Di fatto, l’inverno 2019-2020 è risultato molto mite. Si ci sono stati picchi di freddo, ma la maggior parte dell’inverno passato ha visto cadere pochissima per non dire niente neve, anche su cime di montagna e zone del nord dove durante l’inverno c’è sempre neve. Infatti, sempre per la scienza, il mese di gennaio 2020 è risultato il più caldo di sempre fino adesso registrato (Clima - Gennaio bollente, il più caldo di sempre). 
Simile cosa si è ripetuta qualche mese dopo, così anche il mese di aprile 2020 è stato il più caldo mai registrato (Clima, aprile 2020 è stato il più caldo mai registrato: temperature record in Eurasia e in Antartide). 
Alla fine l’inverno 2019-2020 è risultato il più caldo di sempre in Europa (Clima - L'inverno 2019-2020 è stato il più caldo di sempre in Europa). 

Può darsi che il prossimo inverno sia l'opposto, e potrebbe essere il più nevoso di sempre, proprio perché ormai le stagioni non sono più "normali"!

Come si può vedere ci sono di continuo record su record, è già si parla che anche per giungo e luglio 2020 ci siano state temperature record, o meglio “vampate” di temperature da record. 
Prima i record, non solo quelli sportivi, ma anche quelli ambientali duravano anni se non decenni, ora i record “negativi” ambientali che vengono registrati continuamente, vengono già superati nei mesi seguenti o l’anno successivo. Tutto questo dimostra a che punto è arrivato il cambiamento climatico ed il riscaldamento terrestre e come peggiora rapidamente. Ma la speranza è che ci sia ancora del tempo per rimediare e che non sia già troppo tardi per cambiare rotta!

Queste cose, si sono successe anche in passato, ed erano eventi eccezionali, poiché capitavano al massimo una volta l’anno se non ogni 2/3 anni e più. Ma ormai come si assiste da qualche anno, gli eventi climatici estremi, tempeste, cicloni, uragani, trombe d’arie, alluvioni, bombe d’acqua, colpi di calore, ecc…. si verificano spesso più volte nel corso di uno stesso anno, quindi non possono essere più considerati eventi eccezionali ed essere ridotti a solo “calamità naturali”, ma eventi che sono una “misura” di come e quanto sta mutando il clima terrestre sul quale incide negativamente l’attività dell’uomo e la sua “non noncuranza e menefreghismo”!

CONTINUA........


Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano

0 commenti:

Posta un commento