http://www.cambiamolanostraitalia.org/

giovedì 20 marzo 2014

EURO - Prezzi


Come sappiamo, con l’Euro, la maggior parte dei prezzi sono appunto raddoppiati, sia i prodotti di maggior uso e consumo, quale i beni alimentari e l’abbigliamento, sia altri prodotti di utilizzo meno frequente, mentre l’elettronica stranamente ha subito una contrazione. Infatti mentre con la Lira il costo di una TV 28 pollici o di un videoregistratore si aggirava intorno al milione di Lire e più, con l’Euro invece, oggi, con la stessa cifra si acquista una TV di ultima generazione e con cifre inferiori anche TV di buona qualità. Questo è il motivo per cui l’elettronica è l’unico ramo commerciale che ha risentito poco della crisi.

Invece, gli altri beni già accennati, come il mangiare sono lievitati di molto. Se vi ricordate la prima cosa di cui si è parlato dopo l’entrata dell’EURO è stato il raddoppio del costo della frutta e verdura, dando poi la colpa ai soli commercianti. Ma ci si è mai chiesti da dove è derivato questo aumento? Non solo dai distributori e dai commercianti come vi hanno fatto credere sempre, ma anche e soprattutto dai produttori. Infatti mentre prima un produttore vendeva al distributore grossista per esempio un kg di mandarino tra le 300-500 Lire, con l’Euro subito hanno venduto lo stesso kg di mandarino a 30-50 centesimo di Euro, perché sembrava un costo troppo basso e ridicolo pensare di vendere quel kg di mandarino tra 15-30 centesimo di Euro per pareggiare il costo delle 300-500 Lire.

Oltre alla frutta si potrebbe fare un lungo elenco di altri dei cibi che hanno subito un rincaro notevole, basta sforzarsi di ricordarsi un po’, oppure trovare qualche vecchio scontrino magari in Lire, o in alternativa fare una ricerca su internet, per confrontare quanto costava qualche cibo a kg in Lire, come pane e carne, ed adesso in Euro, per accorgersi che il più delle volte non sono solo i prezzi sono duplicati ma a volte anche triplicati. Un altro piccolo esempio, sempre per restare nel campo dell’alimentazione, una serata in pizzeria per una pizza ed una birra costava con la nostra moneta nazionale allora solo 7-8 mila Lire comunque meno di 10 mila Lire incluso il coperto, adesso ci vogliono almeno 7-8 euro se non più. Se continuiamo troviamo molti altri alimenti, quali le merendine Fiesta della Ferrero che oggi costano poco meno di 4 euro cioè più di 7 mila Lire, io non ricordo che costavano in Lire così tanto e voi?

Questo per i prodotti alimentari, ma anche il vestiario non se la cava affatto bene. Infatti ci sono maglie o pantaloni di qualità media, ormai quasi tutte Made in Cina e P.R.C. anche se di marca italiana, che costano oltre le 100 Euro, ed altre molto molto di più, cioè più di 200 mila Lire. Scarpe che costano 200-300 Euro, cioè anche più di mezzo milione di vecchie lire, mentre un tempo tra le 50 e 100 mila Lire compravi scarpe davvero ottime, fatte in Italia e che duravano una vita, e le si buttavano o regalavano solo perché non andavano più al piede. Per questo per l’acquisto dell’abbigliamento si aspettano sempre i saldi, che fortunatamente, già da qualche anno la data è stata anticipata.

Per continuare con altri prodotti, vi ricordate il costo stesso delle sigarette? Che in Lire si aggirava al massimo intorno alle 4 mila Lire ed adesso anche più di 4 Euro. Ed ancora io ricordo che una videocassetta VHS di 180 minuti costava intorno alle 3-4 mila Lire proprio esagerando, con la moneta europea subito è costata intorno ai 3 Euro e più.

Ed il costo di un automobile? Prima dell’Euro, con 15-20 milioni di Lire si comprava un ottima automobile con tutti gli accessori, adesso ci vogliono almeno 15 mila euro per avere una buona automobile completa di tutto.

Da notare però che il rincaro continuo dei prezzi si è fermato nell'ultimo anno con l’aggravamento della crisi economica e finanziaria, dopo che ci hanno “spellati” per bene, quando ormai il danno è stato fatto ed i soldi sono quasi finiti.

Per il momento fermiamoci qui, la lista è infinita, perché continuando, se consideriamo anche quanto costa oggi in Euro una casa nuova o vecchia a mq rispetto a quando c’era la Lira nonostante la crisi del mattone (3-4 anni fa prima della crisi il costo addirittura era molto di più), ed ancora il prezzo dei biglietti per i bus ed il trasporto pubblico, il costo del biglietto della lotteria (di questo per fortuna si può fare a meno) o il costo stesso del carburante (che invece non si può fare a meno), etc… etc…, tutti costi che sono spiccati alle stelle mentre noi siamo caduti nelle stalle.



P.S.: Magari ritorneremo su questo post in altre occasioni con delle vostre segnalazioni e commenti. 
  


Dite la vostra!

Per Cambiare la Nostra Italia

Roberto Di Stefano

0 commenti:

Posta un commento