http://www.cambiamolanostraitalia.org/

giovedì 22 febbraio 2018

Elezioni Politiche del 4 marzo 2018 - “Le offerte del centrodestra di Berlusconi-Salvini-Meloni”

Invece cosa offre il centrodestra di Berlusconi-Salvini-Meloni per le Elezioni Politiche del prossimo 4 marzo 2018 rispetto al centrosinistra (“Le offerte del PD di Renzi”)?
Vediamone alcune.
La misura più eclatante annunciata dal centro destra che fa molto discutere è la Flat Tax, cioè un’aliquota unica limitata al reddito individuale, che dovrebbe garantire una maggiore semplicità e funzionalità del fisco, e soprattutto uno stimolo alla crescita economica. Aliquota ancora da definire tra 15, 20, 23 o 27%.
Molti però considerano questa misura, pericolosa che da soprattutto vantaggi a chi ha redditi alti! Ma poi dipenderà se ci saranno o no, ed in quale misure le detrazioni.
Non entro nel merito di questa scelta, perché a priori non possiamo dire se effettivamente potrebbe o no funzionare.
Le altre misure che il centrodestra vorrebbe attuare previste nel loro programma in 10 punti (quello di Renzi è in 100 punti …. Elezioni Politiche del 4 marzo 2018 - “Le offerte del PD di Renzi”) nel caso di vittoria alle elezioni politiche italiane del 4 marzo prossimo, vede il ritorno di alcuni punti ripresi da vecchi precedenti programmi e contratti con gli italiani di Silvio Berlusconi, tra cui l’utilizzo del poliziotto di quartiere per la sicurezza dei cittadini, l’aumento delle pensioni minime a 1000 euro e pensioni alle mamme o forse casalinghe, non si è capito quale categoria poiché sono due classe diverse! E nuove misure quali l’azzeramento della legge Fornero sulle pensioni (strano Berlusconi che l’ha votata a l’epoca nel 2012), l’introduzione del reddito di dignità per fare concorrenza al reddito di cittadinanza del Movimento Cinque Stelle.   
Altre misure invece dovrebbero riguardare provvedimenti diretti a ridurre i vincoli europei sull’austerità ed altre ancora sul recupero della sovranità, quando, stranamente durante gli anni di crisi anche il Polo delle Libertà di Berlusconi avallò questi provvedimenti.
Poi, c’è una misura in particolare, che non poteva di certo mancare nel programma berlusconiano, ed è l’ennesimo condono fiscale, una sorta di super rottamazione, per recuperare le somme per attuare il programma del centrodestra, alla faccia…… di chi invece paga regolarmente le tasse!  
Link "Il programma del centrodestra"
   

Berlusconi come Renzi però si è dimenticato, vabbè capita spesso perché non ha molta importanza, dei vitalizi dei parlamentari! Piccola dimenticanza!
Questo per grandi linee è il programma del centrodestra.
Ma vediamo che dice il caro Silvio a proposito del Movimento 5 Stelle, che lo reputa come l’avversario più temibile rispetto al centrosinistra, e la sua corsa è proprio contro il movimento dei grillini!  
Ma Berlusconi non avevo detto che i “grillini” sono dei disoccupati ed incompetenti? Allora come mai ha così paura? Come mai poi apre le porte ai dissidenti del M5S o a coloro che rischiano di essere espulsi per aver violato il codice etico del Movimento? 
Per Silvio l’importante è fare numero… al diavolo in questo caso la competenza o no dei grillini…. o se sono o non sono dei massoni! Berlusconi ha già iniziato la sua campagna acquisti…. ricordate i “razzi & scilipoti”?
Ancora Silvio Berlusconi, dice che quelli del Movimento 5 Stelle cambiano spesso idea! Una volta erano contro l’euro adesso sono a favore!
Bhè se è per questo caro Silvio devi prima vedere in casa tua….. anche Salvini è contro l’euro, eppure entrando nella tua coalizione si è dovuto adeguare al tuo programma ed essere a favore dell’euro!
Nessuna critica a Salvini o al M5S, perché a volte cambiare idea non è affatto uno sbaglio ma è anche sintomo di maturità, se però poi ci si accorge che è sbagliato intestardirsi su un principio che ormai non ha più senso. Sarebbe invece sbagliato continuare ad insistere su qualcosa che ad un certo punto può essere negativa. 
Ma ritorniamo a Silvio Berlusconi, che secondo me e secondo tutti ormai ha fatto il suo tempo da quando abdicò perché costretto dal ricatto dello spread nel lontano 2011.
Dice adesso di essere tornato per “salvare l’Italia” dal pericolo rappresentato dal M5S guidato dal giovane Di Maio, perchè sarebbero un disastro per l’Italia!                       
Caro Silvio fai previsioni azzardate… è come <vendere la pelle dell'orso prima di averlo ucciso>!
Così dimostra di avere paura dalla crescita continua del Movimento Cinque Stelle.
E la tua promessa di andartene nella tua dacia in Russia in caso dell’affermazione dei grillini, caro Silvio, è un incubo che rischia di materializzarsi!  

Argomenti correlati:
Cambiamo La Nostra Italia
Roberto Di Stefano 

0 commenti:

Posta un commento